Behrami: “Milan e Pioli, differenza di ideologie. Occhio alla crepa Leao”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Milan, a DAZN focus su rinnovi e visione sul calciomercato: Valon Behrami cita Stefano Pioli e il club

A DAZN si parla di Milan, di Stefano Pioli e anche di calciomercato. Nel corso di Tutti Bravi dal Divano, Valon Behrami prende la parola per proiettarsi all’estate e alla prossima stagione. Di seguito, le sue parole in riferimento ai prossimi rinnovi di contratto e al club di proprietà di Gerry Cardinale.

Il calcio analitico e la crepa Leao sui rinnovi

BEHRAMI: “Ne abbiamo sempre parlato: il rinnovo di Leao crea una crepa per cui la richiesta dei giocatori che devono rinnovare sarà molto più alta. Vedremo se si aprirà questa crepa. Chiaramente il Milan aveva iniziato un programma per cui si doveva spendere meno, ma ora con Leao si aprono le casse. Sappiamo come funziona: i leader vengono a bussare, non trovano quello che vogliono perché magari la società non glieli mette a disposizione.

Il discorso principale in questa storia è proprio la differenza di ideologie che sta dietro: tra il calcio di Pioli e quello della società. Giocatori presi con statistiche, con l’analitico, rispetto a quel che vuole Pioli, è una cosa veramente… Ci vuole tempo per congiungere le due cose, e al Milan non ne hai”.

Ultime news

Notizie correlate