Milan, Criscitiello: “Pioli ha fatto il massimo, mancano 4 top player”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato il 21-11-2000. Laureando in Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo all'Università Cattolica del sacro cuore di Milano. Redattore di Radio Rossonera, innamorato del Milan e dello sport in generale.

Criscitiello difende il lavoro di Pioli al Milan e invita la dirigenza ad alzare il livello: c’è un pericoloso inganno

Si avvicina il tempo delle scelte a Casa Milan e quella principale riguarda il futuro di Stefano Pioli. Michele Criscitiello individua altrove il problema, il tecnico emiliano è andato oltre ogni aspettativa. Per il giornalista bisogna interrogarsi sul mercato: servono 3-4 top player.

Milan, serve alzare il livello: due imputati

Nel corso del suo editoriale per Sportitalia, Michele Criscitiello ha iniziato a fare il bilancio della stagione del Milan: la società deve alzare l’asticella, mercato sotto accusa.

“La società rinnova pubblicamente la fiducia a Pioli, il Mister che scemo non è se la tiene stretta e tra il silenzio nei periodi bui e una canzone tolta a San Siro prima dei match indovina la strategia per restare inchiodato a Milanello. Nonostante questo buon finale il Milan merita di lottare ogni anno per lo scudetto e quest’anno è uscito troppo presto dalla corsa al titolo e troppo presto dalla Champions. Nel calcio si guarda sempre all’ultimo periodo, non si fa mai una analisi a 360 gradi e soprattutto di prospettiva. Pioli è un ottimo allenatore che al Milan ha dato tutto ed è cresciuto tantissimo con questa società. Però se si vuole crescere bisogna avere il coraggio di alzare l’asticella. Nelle scelte aziendali e di mercato. Il Milan è un grande club con grandi dirigenti, non dovrebbe spaventare l’ambizione. Pioli ha fatto il massimo e più del massimo non c’è molto altro. Il gran finale non deve trarre in inganno perché questa squadra ha bisogno di 3, forse 4, top player e ha bisogno di un grande condottiero che porti la mentalità vincente che appartiene da sempre al dna rossonero”.

Ultime news

Notizie correlate