Baiocchini su Milan e Pioli: “Al contrario sarebbe strano e surreale”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Manuele Baiocchini commenta le eventuali scelte del Milan sulla comunicazione dell’esonero di Stefano Pioli e dell’annuncio del nuovo tecnico

In diretta a Sky Sport, l’inviato che segue da vicino le vicende del Milan si espone sul tema della decisione sui tempi delle comunicazioni del club su Pioli e il futuro allenatore. Così la pensa Baiocchini.

Questione di… tempistiche

“Credo che sia inevitabile, e penso che il Milan voglia, risolvere tutto prima della fine del campionato. Sarebbe molto strano se a Pioli non venisse lasciata la possibilità di salutare il pubblico di San Siro. A prescindere da questo finale non soddisfacente per il Milan, per lui sono stati 5 anni che hanno portato a uno Scudetto e tante soddisfazioni. Credo che un allenatore come Pioli, anche umanamente, debba avere la possibilità di salutare il pubblico di San Siro.

Poi ci sarà una tournée in Australia e sarebbe surreale se venisse guidata da Stefano Pioli. È anche giusto che le cose vengano risolte, se non questa settimana, all’inizio della prossima. Almeno per quanto riguarda la questione Pioli. Poi, per il nuovo allenatore, magari qualche giorno in più“.

Ultime news

Notizie correlate