Cavasin: “Pioli al Milan un vantaggio, ma è sempre in discussione”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Anche Alberto Cavasin dice la sua su Stefano Pioli e l’eventuale riconferma al Milan: un pensiero ai “cicli” del calcio

Intervenuto ai microfoni di TMW Radio durante la trasmissione “Piazza Affari”, l’ex calciatore e allenatore Cavasin si espone sul tema Pioli, sempre caldo in ottica Milan. In particolare, prima si è soffermato sulla eventuale e sempre più concreta ipotesi riconferma per la prossima stagione e poi sui “cicli” sempre più brevi dei tecnici di Serie A.

GLI ALLENATORI IN ITALIA – “Quando si cambia tecnico si deve ricominciare e tutto si fa più difficile. Se Pioli rimane al Milan secondo me è un vantaggio, ma deve avere piena fiducia. Se ci sono dei dubbi, per esempio, dopo un mese, rischia di andare a casa”.

IL QUOTIDIANO – “Il calcio vive sul quotidiano. Se Pioli perde due partite viene subito messo in discussione. Pensiamo anche a Inzaghi: lo scorso anno è stato messo in discussione. Soprattutto in Italia, poi, dopo quattro risultati negativi scoppia il pandemonio…”.

CONTE – “È evidente che andrà in una squadra che vuole vincere il campionato”.

Ultime news

Notizie correlate