Pioli Milan, Biasin: “Ha ragione il precisino” Ma poi ammette

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Fabrizio Biasin parla del futuro di Stefano Pioli al Milan: le due partite decisive, la separazione e “il primo pareggio”

Da giorni ormai del destino della panchina del Milan se ne sta parlando tanto, tantissimo: quanto può incidere l’eventuale passaggio del turno in Europa League sul futuro di Stefano Pioli? E il derby di lunedì prossimo? A queste domande ha provato a rispondere in un editoriale per Tuttomercatoweb il giornalista Fabrizio Biasin.

Bravissimo, ma…

Innanzitutto, parte da un assunto: “Il buon Pioli si gioca tutto tra domani e lunedì, lo hanno scritto tutti”. Poi, cita il precisino: “Dice: ‘Non si giudica un allenatore per due sole partite’. Ed è vero, però è giusto che si dia un peso ai risultati stagionali“.

Nonostante per Biasin Pioli sia “bravissimo“, ammette: “Il qui presente pelatissimo è altresì convinto che per il bene del tecnico e quello del Diavolo sia giunto il momento della separazione“. In virtù di questo, invita i lettori a una riflessione: “Immaginate cosa accadrebbe al primo pareggio della prossima stagione. Ecco, appunto”.

Ultime news

Notizie correlate