Ambrosini: “Pioli, così il tuo Milan è ancora più moderno!”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Loftus-Cheek, Reijnders e il calcio costruttivo: per Massimo Ambrosini, il Milan di Stefano Pioli è ancora più moderno

Al tavolo di “Sunday Night Square” sulle reti DAZN ieri sera c’era anche Massimo Ambrosini: l’ex centrocampista del Milan ha parlato di Stefano Pioli, delle nuove soluzioni tattiche viste in queste prime 3 partite e del percorso sulla panchina rossonera. Dal calciomercato, Pioli ha avuto i giocatori richiesti e i giocatori che servivano per rendere il suo Milan ancora più moderno.

“Due belle pescate”

“Tra Loftus-Cheek e Reijnders il Milan ha fatto due belle pescate. Loftus-Cheek lo conoscevamo, ma sta esprimendo quello che non è riuscito a fare in passato. Il Milan ha varietà, tanta varietà di soluzioni offensive, lo ha spiegato ieri Pioli. Se avessero preso Taremi, funzionale secondo me ancora più di Jovic, il Milan diventava ancora più interessante. Il tema da adesso in poi è quello: sosta Nazionali, poi altre 7 partite in 21 giorni. L’Inter ha delle alternative che sembrano più pronte, Frattesi, Arnautovic, gli esterni. Il Milan ha Chukwueze, Okafor e Jovic da valutare, e in mezzo ha meno alternative dell’Inter”.

Il nuovo Milan di Pioli: 5 e 5

“Cos’ha fatto vedere di diverso Pioli? Già l’anno scorso l’idea era moderna: occupazione degli spazi ed interpretazione della partita a seconda di come ti vengono a prendere gli avversari. Gli allenatori moderni cercano di dare più soluzioni in mano ai giocatori, giocatori che devono poi scegliere dentro il campo quale posizione occupare. Questa di Calabria è un’indicazione molto precisa, lo stesso Pioli l’ha detto in conferenza stampa: in 5 costruiscono l’azione, gli altri 5 vanno ad occupare le zone offensive del campo. C’è da dire che il Milan ha preso giocatori svegli a riconoscere dove mettersi, intelligenti. Reijnders è un giocatore intelligente ed essenziale, in grado di interpretare questo tipo di calcio in maniera costruttiva”.

“Del percorso di Pioli sulla panchina del Milan, l’unico grande momento in cui c’è stato da discutere è stato a gennaio dello scorso anno. La decisione di far giocare la squadra così ha destato qualche perplessità. Ma il lavoro è stato egregio dall’inizio. Ne abbiamo parlato tanto nella scorsa stagione, nel percorso tecnico di Pioli, se valutiamo anche il miglioramento dei giocatori, non puoi pensare che non abbia valorizzato i giocatori che ha allenato”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

pioli milan ambrosini

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate