Milan, Adani: “Pioli, il lavoro ha un valore! Che differenza col Napoli”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Lele Adani è intervenuto durante la trasmissione “La domenica sportiva” per parlare del Milan e di Stefano Pioli dopo la vittoria contro il Napoli

Arrivano elogi per Stefano Pioli dopo la vittoria del suo Milan contro il Napoli. Nonostante le difficoltà relative agli infortuni e qualche passaggio a vuoto a livello di risultati, i rossoneri stanno comunque tenendo un’ottima media punti, superiore ai 2 a partita. Durante la trasmissione “La domenica sportiva”, Lele Adani è intervenuto per parlare proprio del lavoro di Pioli in questa stagione al Milan.

MONZA-MILAN, G. GALLIANI: “IL MIO CUORE E’ BIANCOROSSONERO, PER IL FUTURO SCELGO PIOLI” (ESCLUSIVA)

Adani sul lavoro di Pioli dopo Milan-Napoli

“Contro il Napoli non c’era per la prima volta Reijnders, che sta facendo una buona stagione. Però la buona stagione nel campionato italiano la sta facendo il Milan. E quando lo si dice con questa convinzione io so che non tutti i tifosi del Milan sono d’accordo. Però 52 punti in 24 partite nell’era dei 3 punti a vittoria, il Milan li aveva fatti altre due volte nella sua storia. Quindi Pioli, che per molti doveva essere crocifisso in piazza Duomo, anche senza Reijnders, senza i centrali, a volte senza le punte… con il lavoro sopperisce a qualche carenza con un’ottima classifica. Quei punti sono tantissimi e secondo me li ha ottenuti con merito”.
“Il Milan, spesso criticato e sotto pressione anche per gli infortuni, ha 52 punti. Quasi 20 più del Napoli. Ci siamo? L’altra cosa che voglio dire è che il Napoli non ha perso l’identità, non l’ha mai avuta. Neanche con Osimhen”.

MILAN-RENNES, PIOLI CAMBIA ANCORA: RITORNO DA TITOLARE A CENTROCAMPO

Il paragone con l’Inter

Tra i titolari e riserve dell’Inter c’è differenza rispetto al Milan…
“Io credo che non ha detto così il campionato. 52 punti in 24 partite! Certo che c’è differenza, ma il rendimento è stato buono uguale. A parte quel periodo? Beh, ma non è che il Milan può fare 80 punti… Senza quel crollo sarebbe al livello dell’Inter? Non lo so, non lo credo. Concludo dicendo che il Milan, che ha avuto tutti questi infortuni in difesa, si rinforza con Gabbia e Terracciano. Non con Stam e Tassotti, ma con loro due il Milan compete ed è a 1 punto dalla Juventus. Ragazzi, il lavoro ha un valore”.

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate