Pioli is on fire risuona anche nello spogliatoio della Francia (VIDEO)

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Colpa di Theo Hernandez e Giroud? “Pioli is on fire” è diventata ormai la hit per definizione nel mondo rossonero. In stadi, feste ed eventi ogni qual volta venga riprodotto il brano “Freed from desire” di Gala il tifoso del Milan la trasforma nella canzone simbolo dell’era Pioli.

LEGGI QUI ANCHE – “MILAN, PRIMO GIORNO DA AD PER GIORGIO FURLANI: I SUOI COMPITI E OBIETTIVI”

Cominciata su pullman e aerei delle trasferte nel 2020 dagli stessi giocatori milanisti, la rivisitazione del ritornello che celebra l’allenatore rossonero è spopolata. Perché se è vero che per il coro per Will Grigg intonato dai supporter dell’Irlanda del Nord a Euro2016 è stata rispolverata proprio la hit di Gala, per alcuni anni era quasi sparita dai radar. Tuttavia, da quando i giocatori del Milan l’hanno fatta risentire al pubblico di ogni tipo, è tornata in voga ovunque.

Anche all’estero, tanto da dover costringere Bob Sinclair ad ascoltare la rivisitazione dedicata a Pioli. In questi giorni, al Mondiale, la Francia sta facendo altrettanto: dopo ogni vittoria, in spogliatoio, i calciatori francesi festeggiano cantando “Freed from desire”. Sarà l’influenza di Giroud e Theo?

 

 

 

 

Qui il video dei festeggiamenti:

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate