Pioli: “Modena fu un’esperienza molto formativa per la mia carriera”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Stefano Pioli è stato premiato dal Gergs Ussi per aver avuto successo nel mondo del calcio da emiliano. In questa occasione ha parlato a Il Resto del Carlino delle sue stagioni da allenatore nelle squadre del suo territorio emiliano in cui ha guidato Modena, Parma, Piacenza, Sassuolo e Bologna.

Il tecnico campione d’Italia è da sempre molto legato al suo territorio di origine e ha vinto lo Scudetto con il Diavolo proprio in Emilia a Reggio Emilia, a metà tra la città natale di Parma e Modena, dove si è fatto conoscere come allenatore di valore in Serie B. Proprio le due squadre che condividono il colore gialloblù sono rimaste nel cuore a Pioli che ha assistito sabato scorso al derby giocato al “Tardini” e vinto dagli ospiti per 1-2.

 

LEGGI QUI LA TOP 11 IDEALE DI FULVIO COLLOVATI CON ALCUNI EX MILAN

Pioli ha commentato l’andamento del Modena allenato da Attilio Tesser e la vittoria nella sfida contro i crociati: “Ho molta stima per lui (Tesser), grande persona e bravissimo tecnico. Del Modena mi piace Tremolada e Falcinelli che hanno fatto molto bene. Era un derby importante per entrambe e il Modena lo ha vinto giocando con grande abnegazione, spirito e volontà. Spero e mi auguro possa fare meglio da qui in avanti”.

Stefano Pioli ha ricordato poi della sua esperienza da allenatore dei canarini vissuta tra il 2004 e il 2006: “Un ricordo sicuramente positivo. Fu un’esperienza molto formativa per la mia carriera, ma al tempo stesso complicata. Arrivavamo da una retrocessione ed una penalizzazione. Alla fine, però, è terminata con un piccolo rimpianto. Con un pizzico di fortuna in più avremmo potuto ottenere qualcosa di importante. Ricordo un bel gruppo di giocatori e il pubblico di Modena, seppur esigente, ha dimostrato sempre una enorme passione”.

Queste le parole di Pioli sulla A mancata per poco a Modena e sul successivo esordio in Serie A e in Europa a Parma : “Io dico che la tappa di Modena, così come quella di Parma, sono state sì complicate ma mi hanno permesso di crescere e di fare un passo avanti in carriera. Mi sono formato”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Pioli Stefano
Photocredits: acmilan.com

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate