Pedullà: “Pioli al capolinea. Proprio lui non ci spiega il perché!”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Pedullà molto critico con Pioli e il suo Milan: per il giornalista è il primo responsabile. Il ciclo è giunto al capolinea?

Dopo un’altra (ennesima) batosta di questa stagione dopo il derby, il 3-0 di Parigi, la sconfitta con l’Udinese e le rimonte di Napoli e Lecce, la squadra di Stefano Pioli è ancor di più nell’occhio del ciclone. Al termine di Milan-Borussia Dortmund 1-3, il giornalista ed esperto di calciomercato Alfredo Pedullà è intervenuto ai microfoni di Sportitalia per dare la sua personalissima opinione sulla situazione in casa rossonera. In particolare, si è soffermato su quelle che secondo lui sono le colpe dell’allenatore del Milan.

ESCLUSIVA, PELLEGATTI: “CARDINALE È QUI E PARLERÀ: MA CHI PRENDE LE DECISIONI?”

Non spiega il perché

Sul percorso Champions e il ciclo del tecnico:

“Il problema del Milan, e non da stasera, è Pioli. Sono d’accordo con chi dice che sono discorsi da rinviare a fine stagione, però attenzione: c’è una stagione da giocare. Tu devi sperare adesso in qualcosa di quasi fantascientifico (in Champions League, ndr), rischi di star fuori anche dall’Europa League. Però se noi guardiamo tutte le partite della Champions, la resa a Parigi, l’unica grande prestazione col PSG, una vittoria, due pareggi, due sconfitte. È una squadra che si spegne e che si accende, che non ha una continuità di gioco, che perde con l’Udinese, che si perde nei meandri delle banalità, che ha 250 infortunati e Pioli, che è l’allenatore, non ci spiega perché. Io credo che, aspettando l’ultima giornata perché il calcio è imprevedibile, per una squadra come il Milan il ciclo di Pioli sia destinato al capolinea e non da stasera”.

NUOVO INFORTUNIO, THIAW LASCIA SAN SIRO IN STAMPELLE: GUAI IN ARRIVO PER IL MILAN

Infine, Pedullà chiude sulle responsabilità di Pioli stesso:

“Tra l’altro, nel momento in cui, prima dell’ultima conferenza stampa, dice: ‘Non credo che quella di domani sarà la mia ultima partita’, penso avverta anche lui la responsabilità di tutto quello che sta accadendo. È un Milan insufficiente, che ha speso tanto sul mercato, è troppo facile dire che ti manca questo o quell’altro. Chukwueze non è scarso. Ci sono delle situazioni che per me partono dall’allenatore. Gli infortuni sono la cartina tornasole di quanto è accaduto e per me Pioli è il primo responsabile”.

ORDINE: “ORE DI RIFLESSIONE SUL FUTURO DI PIOLI. IL MILAN PAGA IL PECCATO ORIGINALE”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate