Milan, Ordine: “Pioli ha questa idea in testa” Poi smentisce PIF

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Giorni caldi in casa Milan, sia per il futuro di Stefano Pioli che per quello di RedBird con il fondo PIF alle porte: il commento di Ordine

Marzo è un mese fondamentale per il futuro del Milan: per Stefano Pioli c’è un’Europa League da conquistare e un posto Champions League da blindare, per RedBird c’è la possibilità di accogliere PIF nell’azionariato del club. In un editoriale sulle colonne de Il Giornale, Franco Ordine ha parlato di questi due temi caldi in casa rossonera.

Repliche sbrigative e idee chiare

E’ stato il giornalista di beIN Sports Abdelmajid Sbaoui (che abbiamo intervistato in esclusiva e che ci ha rivelato novità importanti sulla questione PIF-Milan) a porre le domande a Stefano Pioli ieri in conferenza stampa pre Slavia sul futuro del club e sul futuro della panchina. Per Franco Ordine, “si capisce facilmente il motivo della replica sbrigativa“. “Nel primo caso“, continua, “perché davvero non sa se in caso di trofeo europeo vinto può restare alla guida di Milanello, nel secondo non può certo parlare a nome di Gerry Cardinale anche perché nel frattempo fonti ben accreditate e al corrente della situazione smentiscono con fermezza colloqui in corso con PIF“.

Per entrambe le cose, il futuro di Stefano Pioli sulla panchina del Milan e il possibile ingresso di PIF nell’azionariato, il mese di marzo sarà decisivo (e in data c’è già un appuntamento fissato). Per quanto riguarda il primo punto, Pioli “deve risolvere due problemi in uno: superare l’ostacolo dello Slavia Praga e centrare due successi nei prossimi due appuntamenti di campionato (Empoli e Verona) non proprio insuperabili, 4 gare concentrate in 10 giorni“. In che modo lo farà? Per Ordine, le idee dell’allenatore sono chiare: “puntare in Europa league sui titolarissimi e procedere ai ricambi in campionato“.

Ultime news

Notizie correlate