Perché il Milan ha preso Alex Jiménez (e perché il Real Madrid l’ha lasciato andare)

I più letti

Nella giornata di ieri, il Milan ha chiuso per il terzino classe 2005 Alex Jiménez: perché i rossoneri hanno puntato su di lui e perché il Real Madrid l’ha lasciato andare così facilmente?

Il Milan chiude il colpo Alex Jiménez, talento spagnolo classe 2005, in arrivo dal Real Madrid. Il club di via Aldo Rossi, secondo quanto riportato da Relevo, ha chiuso l’affare proponendo ai Merengues un prestito con diritto di riscatto. Ruolo fondamentale nella trattativa l’ha ricoperto il nuovo direttore sportivo rossonero Antonio D’Ottavio, il quale ha messo a segno un colpo in linea con il progetto: giovani talentuosi dalle grandi prospettive.

Chi è Alex Jiménez, il nuovo acquisto del Milan

Alejandro Jiménez Sanchez (per i compagni “Jime“) è nato a Madrid l’8 maggio 2005. Cresciuto a Talavera de la Reina, muove i suoi primi passi calcistici nelle squadre locali Talavera e UD Talavera per poi trasferirsi al Real Madrid nel 2012: qui Alex esordisce come attaccante, prima di passare sulla destra come ala offensiva e affermarsi poi stabilmente come terzino destro. Jimenez è un terzino moderno: tanta corsa e velocità, aggressivo nei duelli, ottimo in fase d’anticipo e grande capacità di servire passaggi, cross e assist decisivi. La stampa spagnola lo definisce “Il nuovo Carvajal” e le sue caratteristiche ricordano molto uno dei suoi idoli d’infanzia, ovvero il terzino del Liverpool Trent Alexander-Arnold. Il talento del classe 2005 era già stato notato da Ancelotti nella stagione 2012-2013 e, dopo averlo osservato in azione nelle categorie inferiori, decide di convocarlo per la prima volta in prima squadra nel gennaio 2023.

Nonostante l’interesse di grandi club come Bayern Monaco e Chelsea, Alex Jiménez aveva deciso di firmare con i Blancos il suo primo contratto da professionista fino al 2025 (con opzione fino al 2027), diventando il giocatore più pagato della cantera Merengues. Ha inoltre già rappresentato la Spagna nelle giovanili U15, U17 e U19.

Perché Alex Jiménez ha lasciato il Real Madrid?

Nell’ultima stagione, complici qualche infortunio di troppo e i rapporti non del tutto rosei con i suoi allenatori ed ex leggende del Real Madrid Raul e Arbeloa, Jimenez non ha trovato molto spazio e di conseguenza continuità: ha collezionato solamente 7 presenze (con 2 assist) in Primera Federación con il Real Madrid Castilla e 3 apparizioni in Youth League. È anche questo il motivo per cui l’interesse del Milan si è presentato subito come una buona occasione per riscattarsi. In rossonero Jimenez potrebbe fare la spola: l’idea del Milan è infatti quella di aggregarlo alla Primavera di Ignazio Abate (che si è ritrovata oggi per il ritiro) con la possibilità di allenarsi regolarmente in prima squadra sotto la guida di Stefano Pioli, rendendolo così un ottimo investimento sia in ottica presente che futura. Alex Jiménez è l’ultimo affare maturato sull’asse Milan-Real Madrid, basti pensare ai casi più recenti Theo Hernandez e Brahim Diaz, giocatori che si sono dimostrati poi pedine fondamentali per la Milano rossonera. Jiménez arriva quindi pronto a ricalcare le orme dei suoi colleghi e a regalare soddisfazioni ai suoi nuovi tifosi.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

alex jiménez milan

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate