Milan – Juventus, Di Stefano: “No turnover, un dubbio a centrocampo”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Il commento di Peppe Di Stefano alla scelta di Pioli di schierare Mirante per Milan – Juventus e sulle altre scelte di formazione, ma rimane un dubbio

Peppe Di Stefano è intervenuto in collegamento da Milanello per Sky Sport 24 commentando le dichiarazioni di Stefano Pioli nella conferenza della vigilia di Milan – Juventus e la probabile formazione schierata dal tecnico emiliano. Il giornalista inviato al seguito dei rossoneri ha parlato del dubbio definitivamente sciolto del portiere che andrà in campo domani sera a San Siro dopo l’infortunio di Marco Sportiello e la squalifica di Mike Maignan per il rosso preso a Genova con il Genoa. Il ballottaggio tra il veterano Antonio Mirante e il giovane Lapo Nave ha un vincitore. Di Stefano ha svelato i nomi degli altri componenti della formazione mantenendo un dubbio a centrocampo.

MILAN – JUVENTUS, PIOLI IN CONFERENZA: “MASSIMA FIDUCIA IN MIRANTE, A TONALI VOLEVO BENE 10 ORA…”

La scelta di Pioli per il portiere in Milan – Juventus

Peppe Di Stefano ha presentato Milan – Juventus dall’esterno di Milanello al termine della conferenza stampa di Stefano Pioli. Il dubbio tra Antonio Mirante e il figlio d’arte classe 2004 Lapo Nava è stato risolto a favore del primo che giocherà da ex: “Avevamo avuto il dubbio su Mirante o il giovanissimo Lapo Nava figlio d’arte. La scelta andrà su Mirante classe 1983, maglia 83, non gioca da alcuni anni, ma al Milan c’è massima fiducia e non potrebbe che essere così per un ragazzo che si è distinto per la sua serenità e lealtà anche all’interno del gruppo. Domani è tutta un’altra storia, perché è Milan – Juventus, c’è la pressione dello stadio, c’è un abitudine al campo che non aveva avuto ultimamente. Non ci sono alibi da questo punto di vista, ma è un ragazzo che dopo quasi 1000 giorni si ritroverà in campo”.

SACCHI: “LEAO, CON ME NON GIOCHI! ADESSO PIOLI HA UN DOVERE”

Un solo dubbio a centrocampo

Il giornalista ha poi elencato e commentato le scelte di Stefano Pioli per gli altri 10/11 della formazione di Milan – Juventus. Secondo Peppe Di Stefano niente turnover e rimane un solo dubbio a centrocampo tra Yunus Musah o Tommaso Pobega:  “La formazione dovrebbe essere quella, cioè con: Florenzi da una parte e Calabria dall’altra, perché Theo Hernandez è squalificato, Thiaw e Tomori al centro della difesa, che ha giocato la prima partita con l’Inghilterra contro l’Australia in amichevole. Non ha giocato la partita contro l’Italia vinta per 3-1 dagli inglesi. In mezzo al campo Adli, che ha definito artista perché sa suonare il piano e cantare, ma ora deve trovare la migliore collocazione anche in campo, quindi Adli playmaker con uno tra Musah e Pobega come intermedio destro e a sinistra invece Reijnders. In attacco sotto questo punto di vista non ci sono dubbi Pulisic parte da destra, Leao parte da sinistra e Giroud davanti. Non si pensa al turnover, non si pensa alle rotazioni, non si pensa al Paris Saint Germain. Si pensa solo alla partita di domani e poi il Milan capirà le condizioni dei giocatori e ovviamente l’aspetto tecnico e tattico delle singole partite”.

BERHALTER: “MI MANDA BECKHAM! PULISIC’S ON FIRE, PRONOSTICO DA SOGNO”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Di Stefano Milan Juventus

Ultime news

Notizie correlate