Di Stefano: “Vittoria rimasta nello spogliatoio! La storia nella storia di Camarda”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Il commento di Peppe Di Stefano su Milan – Fiorentina e i dettagli dell’esordio di Francesco Camarda

Peppe Di Stefano da Milanello ha aggiornato sul Milan nel day after della partita contro la Fiorentina. L’inviato di Sky Sport a seguito della squadra allenata da Stefano Pioli ha parlato dell’identità ritrovata a livello di spirito che ha caratterizzato la vittoria di ieri sera a San Siro, quasi equiparandosi a livello di provinciale per l’umiltà dimostrata. Successivamente, il giornalista ha fornito qualche dettaglio sull’entrata in campo di Francesco Camarda, che a 15 anni 8 mesi e 15 giorni è diventato il più giovane di sempre ad aver esordito in Serie A.

“SCUOLA, CALCIO E GOL! UN PREGIO E UN DIFETTO”: PARLA IL 1° MISTER DI CAMARDA

Milan umile come una provinciale

“Il Milan in questi anni nell’era Pioli ha vinto sempre, perché aveva l’identità e il Milan ha vinto lo Scudetto, fatto grandi rimonte e arrivato in semifinale di Champions League per quell’identità non per un giocatore o due giocatori diversi dagli altri, ma il Milan le partite sporche ha sempre fatto fatica a vincerle. Se il Milan fosse stato con questa umiltà, con questa grinta anche contro il Napoli e il Lecce nel secondo tempo, forse la partita l’avrebbe portata a casa. Ieri il Milan ha vinto quasi da squadra provinciale, ma è una vittoria che è rimasta molto all’interno dello spogliatoio. Da quello che mi risulta oggi hanno la consapevolezza che quando torneranno a fare il Milan e palleggiare come sanno palleggiare potranno vincere partite, ma adesso hanno scoperto un altro moto per portare a casa le gare: soffrendo compatti, vittorie sporche e vittorie con enormi difficoltà”.

MILAN-FIORENTINA 1-0, CALABRIA: “CAMARDA? ECCO PERCHE’ DEVE LAVORARE PIÙ DEGLI ALTRI”

I dettagli di Di Stefano su Camarda in Milan – Fiorentina

“La storia nella storia quella di Francesco Camarda che entra e nel momento in cui Pioli lo chiama ha un sorriso d’istinto il piccolissimo Francesco che sorride, si mette il giubbotto davanti, perché non voleva farsi vedere, era un sorriso di emozione e quando entra in campo e c’è l’ovazione dei tifosi lui guarda in alto il cielo e sbuffa con un sorriso pieno di emozione e orgoglio come quello della mamma in tribuna. Era anche il peggior momento per vedere all’opera un ragazzino di 15 anni 8 mesi e 15 giorni. Non ha toccato un pallone o pochissimi e doveva rincorrere gli avversari, però secondo me ci sarà spazio per lui chissà anche nella partita con il Frosinone, perché il Milan per martedì recupera Giroud, ma sarà squalificato in Campionato sabato prossimo”.

“CAMARDA TIMIDO! I BIGLIETTI DI MILAN-FIORENTINA…”: PEPPE DI STEFANO RACCONTA IL RETROSCENA

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

 

Ultime news

Notizie correlate