Gol, ma tutti da Pellegrino! Perla nascosta dietro Napoli-Milan

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Un supporto in più: l’affetto da parte dei compagni per Marco Pellegrino all’esordio in Napoli-Milan

Uno spirito di gruppo che è sembrato venir meno nelle recenti uscite del Milan, ma a smentire tutto pensa un altro episodio che arriva direttamente da Napoli e riguarda l’argentino Marco Pellegrino. Il centrale di difesa arrivato in estate è stato lanciato nella mischia da Stefano Pioli poco più di 10 giorni fa allo stadio Maradona, lì dove non si è presentato Simon Kjaer (affaticato) e dove si è dovuto arrendere a un nuovo infortunio muscolare Pierre Kalulu. Via, allora, alla prima chance assoluta per Pellegrino in una partita molto importante per il Milan.

L’EPISODIO THEO-PIOLI METTE A TACERE TUTTI: “NON CI INTERESSA!”

Lo sapevano bene anche i suoi compagni, che già dai primi minuti hanno provato a sostenerlo e supportarlo. L’episodio chiave, però, che rende bene questo concetto arriva nel momento del primo gol di Olivier Giroud (22′), giunto solo pochi minuti dopo che l’argentino facesse il suo ingresso in campo (19′). L’esultanza, allora, è un’ottima occasione per approfittare e fare due chiacchiere con il neo acquisto. Nel video pubblicato dal canale ufficiale del club su Youtube, si notano molto bene dalla telecamera dietro la porta di Meret i gesti di Reijnders, Leao e Giroud in particolare. Il “Behind the scenes” di Napoli-Milan mostra la vicinanza dei tre calciatori i quali, intenti a rientrare nella propria metà campo, percorrono alcuni passi al fianco di Pellegrino, con il fine proprio di dargli forza per la difficoltà di un ingresso così inaspettato e delicato.

(VIDEO) MILAN-PSG, IL GESTO DI LEAO CHE HA COMMOSSO TUTTI 

Una bella immagine che descrive alla perfezione quanto dichiarato da Stefano Pioli alla vigilia di Milan-Udinese:

“Su una cosa sono assolutamente certo e sicuro: non ho mai avuto, neanche nell’anno dello Scudetto, un gruppo così compatto, coeso, voglioso e disponibile e anche in tempi così brevi. L’ho detto ai ragazzi: dobbiamo sfruttare questa fortuna”.

La sensazione di molti, specie dopo Napoli e la sfida di San Siro di sabato, è che (visto dall’esterno) non fosse esattamente un gruppo così coeso. Da questi dettagli, però, la differenza si nota eccome.

Lo sfortunato Pellegrino, poi, come i milanisti ben ricordano si è reso protagonista involontario del gol di Politano (per l’1-2), sul quale è parso troppo molle e passivo. Inoltre, ha rimediato anche un infortunio alla caviglia che lo terrà fuori fino all’anno nuovo.

PELLEGRINO: “MILAN, ECCO LE MIE QUALITÀ! RAMOS UN IDOLO, HO SCELTO IL 31 PERCHÉ…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate