ESCLUSIVA – Pellegatti: “Origi pista plausibile, ma è prematuro parlare di chiusura”

pellegatti screen

In esclusiva ai nostri microfoni è intervenuto Carlo Pellegatti, che nella rubrica giornaliera “Filo Rossonero“, ha risposto alle domande fatte dai tifosi rossoneri nel profilo Instagram di Radio Rossonera.

Leggi QUI Tomori: la statistica impressionante in questa Serie A

Oltre ai soliti Origi e Noa Lang, ho visto che hai fatto il nome di Broja… puoi dirci qualcosa?: “Origi in questo momento è una pista plausibile, mi hanno detto che è prematuro parlare di chiusura ma vedremo, gli agenti dicono che siano già venuti e che verranno ancora. Il giocatore è accessibile e sostenibile sia per il prezzo che per l’ingaggio. Lang lo lasciamo a parte che secondo me è troppo costoso e non verrà. Veniamo su Armando Broja, albanese di origine inglese, giocatore alto 1.91 e di 72 kg, ha giocato nel Vitesse, in prestito dal Chelsea, e poi è tornato ed è andato in prestito al Southampton con 6 goal in 20 partite, giocatore tecnico, robusto e forte, il Milan lo definisce fortissimo e lo sta seguendo, anche se rimane una suggestione. Sarebbe difficile anche perchè il giocatore è in prestito dal Chelsea, che sappiamo essere in una situazione molto delicata che costituisce un ostacolo. Se ci fossero delle complicazione per Origi e il Chelsea aprisse al prestito, potrebbe essere un giocatore appetibile al Milan”.

Tomori sembra rendere meglio sul centro-sinistra, è una cosa da valutare prima di prendere Botman?: “Questa qui è una domanda che si fanno anche a Londra. Attenzione, Kjaer è un giocatore che ha avuto un brutto infortunio e dobbiamo aspettarlo nella massima forma, io penso che Kalulu, Kjaer, Tomori, Gabbia, quest’ultimo mi dicono che rimanga, mi sembrano un po’ pochi, ne servono 5 e lo sa anche il Milan, quindi Botman serve assolutamente. il Milan pensa che servano 5 eccellenti difensori per giocare in Champions League e Botman è uno di questi”.

Con Adli e Diaz sulla trequarti, siamo apposto o faremo qualcos’altro?: “Io non lo so se si farà qualcos’altro ma lo spero. Adli è più un giocatore da movimento, non un numero 10; a Diaz preferiscono Krunic e Kessie, quindi non è una questione di scelte. Secondo me serve un nuemro 10, il giocatore ideale potrebbe essere Renato Sanches, ma se non scende dai 6/7 milioni di ingaggio sarà dura. Poi il numero 10 ideale sarebbe Dybala, però è un acquisto alla Berlusconi/Galliani, per i tifosi del Milan sarebbe un grande colpo, ma non la vedo come una possibilità, troppo difficile”.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan