ESCLUSIVA, Pellegatti: “Il mio ottimismo cosmico e stupido ha una colpa”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Pellegatti su Camarda e Under 23, ma prima di Milan-Fiorentina c’è spazio per diverse riflessioni

Intervenuto a Pelle Rossonera, programma a lui dedicato fisso nel palinsesto di Radio Rossonera al venerdì (ore 16), Carlo Pellegatti ha risposto alle tantissime domande degli ascoltatori. Al nostro canale Youtube i più disparati argomenti: dal possibile esordio di Francesco Camarda questa sera, fino alla mancata apertura di un ciclo. Di seguito, alcuni passaggi.

ESCLUSIVA, PELLEGATTI: “CAMARDA COME UN PULEDRO, MI RICORDA DZEKO!”

La crisi all’improvviso

L’Under 23 è un progetto percorribile?

“No, non lo fanno. Ho chiesto anche recentemente, stanno esaminando. Ma la tendenza è no. In questo momento, la bilancia è più sul no che sul sì”.

Uscire dalle sabbie mobili di ottobre e novembre…

“Se i risultati vanno bene, benissimo, perché il Milan ha grandissime possibilità di arrivare a febbraio in Champions League. Traguardo importantissimo. Per il campionato è ancora lunga. Innanzitutto, speriamo vada bene domani (oggi, ndr), prima pensavo che la qualificazione tra le prime quattro, nel mio ottimismo cosmico e stupido, fosse già un problema risolto. Non pensavo di far due punti in quattro partite. La Fiorentina alla pari se vince? Io non volevo dirlo…”.

Il Milan non avrebbe dovuto rinforzarsi di anno in anno e aprire un ciclo dopo la vittoria dello Scudetto? Come siamo arrivati a questa situazione?

“Domanda crudelmente giusta. L’anno dopo lo Scudetto il Milan doveva prendere due campioni. Ha preso un prospetto di campione, De Ketelaere. D’accordo che il bilancio doveva essere salvaguardato, però se vai un po’ sopra e ti arrivano i risultati, sono soldi che tornano. Anche quest’anno, è andata bene anche con Tonali. Però dopo non sono arrivati i Tonali e i Theo Hernandez… Dovevi andare a prendere giocatori che ti facessero sicuramente crescere”.

MILAN-FIORENTINA, PIOLI IN CONFERENZA: “CAMARDA? IL TALENTO NON HA ETÀ! IBRA SE TORNASSE…”

Camarda, Pioli e… Kjaer

Camarda è davvero fisicamente pronto per la Serie A? I difensori avversari sono esperti e forti…

“L’ho visto anche io l’anno scorso con la Roma fare fatica, però poi vedi quel gol che segna contro il PSG…”.

Infine, Pellegatti chiude così il suo intervento:

“Per quanto riguarda la domanda in conferenza stampa a Pioli sulla leadership, c’è un giocatore che stiamo sottovalutando. Kjaer era il giocatore ideale a livello di intelligenza calcistica. Per far capire quando accelerare o no, per esempio, un giocatore così ci manca”.

DI STEFANO: “LA FAMIGLIA CAMARDA MI CONFORTA, ECCO PERCHÉ È DIVERSO DAGLI ALTRI!”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate