Milan, Pedullà: “Tecnici italiani i migliori, no a Conte mezza bestemmia”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Alfredo Pedullà esprime le sue perplessità riguardo la decisione del Milan di non puntare su Antonio Conte per il dopo Pioli

Intervenuto sul proprio canale Youtube, il giornalista ed esperto di calciomercato Alfredo Pedullà è tornato a parlare di Antonio Conte e della scelta del Milan di non investire su di lui come successore di Stefano Pioli.

Milan, nessun allenatore top: il commento di Pedullà sulla scelta

“Dal loro punto di vista può anche essere sintetizzata da concetti del tecnico che chiede troppo, delle parole trite e ritrite che sembrano slogan… Un grande club deve prendere un grande allenatore, che deve chiedere. E il club deve concedere il budget giusto. Deve dare l’ingaggio che il grande allenatore chiede. E alla fine hai deciso di non andare su Conte. Hai deciso di non andare su un allenatore italiano, che secondo me è una mezza bestemmia calcistica. Perché il tecnico italiano oggi detta legge: il più bravo dal punto di vista tattico. Ce ne sono tanti che tu puoi pensare di portare dalla tua parte nel momento in cui cambi progetto”.

Ultime news

Notizie correlate