Milan, Ordine: “Io non avrei preso Fonseca, mi aspetto due cambiamenti”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Il giornalista ha detto il titolo del mese di giugno per il Milan caratterizzato soprattutto dall’annuncio di Fonseca

Franco Ordine sul canale Youtube di Carlo Pellegatti ha commentato il mese di giugno del Milan caratterizzato dall’annuncio di Paulo Fonseca. Il giornalista ha dato un titolo alle ultime settimane del mondo rossonero che fa crescere l’attesa per luglio dove saranno definite molte questioni ancora in sospeso. Ordine ha dato la sua opinione sulla scelta di Paulo Fonseca e rivelato quali sono le novità che si aspetta e ha indicato il nome che avrebbe preso come nuovo allenatore. Qui un estratto delle parole del giornalista.

Ordine rivela e spiega il titolo del mese

Carlo Pellegatti nel corso della conversazione tra giornalisti con Franco Ordine ha parlato dei temi di attualità di casa Milan. Il cronista ha dato un titolo di giornale al giugno del diavolo: “Il titolo di questo mese del Milan è ‘aspettare per credere’. Il padrone della verità sono i fatti e le conclusioni. In tutto questo mese abbiamo sentito, letto e preso nota di almeno 25-30 giocatori accostati al Milan. Credo che sia stata molto didascalica l’operazione allenatore. La modalità utilizzata per l’allenatore deve essere usata anche per gli acquisti e le cessioni”.

La scelta che avrebbe fatto per la panchina

Pellegatti ha chiesto a Ordine un commento alla scelta di Fonseca nuovo tecnico: “Io personalmente non avrei preso Fonseca, io personalmente non ritengo che Fonseca potesse e dovesse essere il primo della lista del Milan, però premetto che non mi farò guidare dal pregiudizio, ma lo giudicherò sulla base del lavoro che sarà capace di fare a Milanello”. Il giornalista ha poi svelato quella che sarebbe stata la sua scelta: “Secondo me il mondo Milan che era reduce da una grave crisi depressiva aveva bisogno di una sorta di elettroshock e poteva essere Antonio Conte anche se avrebbe comportato una grave complicazione”.

I due cambiamenti chiesti a Fonseca nel Milan

Franco Ordine dall’ex allenatore del Lille si aspetta due cambiamenti che pongano risoluzione ad alcuni problemi a cui Pioli non ha saputo porre rimedio: “Da Fonseca mi aspetto che metta fine a quella serie di infortuni muscolari, che hanno decimato il gruppo e inciso sulla storia del campionato passato. Secondo che metta un punto fermo sulla difesa che in passato ha preso troppi gol”.

Ultime news

Notizie correlate