Fonseca, focus sulla difesa del Milan tra rilanci, conferme e giocatori da valutare

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Il primo obiettivo di Fonseca sarà migliorare la difesa: il materiale a disposizione in attesa del mercato

L’obiettivo principale di Paulo Fonseca nel primo mese di lavoro al Milan sarà sistemare la fase difensiva. Tanti i dubbi tra i giocatori che compongono la difesa rossonera tra chi deve rilanciarsi dopo una stagione al di sotto del proprio rendimento abituale, chi deve confermarsi e chi verrà valutato per decidere se trattenerlo a Milanello o lasciarlo partire in prestito o con formula definitiva.

Priorità sulla difesa del Milan per Fonseca

L’era di Paulo Fonseca al Milan ormai sta per iniziare. Il tecnico, scrive Tuttosport, è atteso a Milano nel weekend e lunedì partirà ufficialmente la nuova stagione rossonera con il ritiro a Milanello. Il tecnico portoghese non potrà contare da subito su tutta la rosa, visti i giocatori impegnati agli Europei e in Coppa America. In attesa di valutare la squadra al completo proverà a risolvere uno dei problemi evidenti della scorsa stagione: la fase difensiva e i tanti gol subiti.

Le diverse situazioni dei difensori

Il materiale su cui potrà contare il tecnico portoghese a Milanello è lo stesso, al momento nessun nuovo innesto. La base di partenza saranno Fikayo Tomori e Malick Thiaw, entrambi però cercati dal Newcastle, ricorda Tuttosport. Il rendimento di tutti e due nel 2023/2024 è stato sotto le aspettative. Kalulu non è giudicabile visti i tanti inofrtuni subiti, ma il suo rendimento è certamente inferiore all’annata dello Scudetto. Al contrario è aumentato il livello di gioco di Gabbia rispetto a quanto aveva fatto vedere in precedenza. Da subito a disposizione anche capitan Calabria, Florenzi e Terracciano. Per quest’ultimo le prime settimane saranno decisive per capire il suo destino. Fonseca dovrà aspettare per riavere Theo Hernandez ancora in gioco con la Francia agli Europei in corso in Germania.

Ultime news

Notizie correlate