ESCLUSIVA – Passerini: “La dirigenza merita tutta la fiducia, un difensore però l’avrei preso”

DiJacopo Cesaretti

Gen 31, 2022

Carlos Passerini del Corriere della Sera, è stato ospite al Talk di Radio Rossonera e ci ha detto la sua sul mercato del Milan e le prospettive post-derby.

Su Kessiè e la possibilità di metterlo trequartista nel derby

“Così facendo potrebbe essere sia più pericoloso in attacco e soprattutto potrebbe stare addosso a Brozovic cercando di non farlo giocare. L’idea non è sbagliata ma vi dico anche che per un derby così importante, bisogna pensarci bene prima di fare una modifica del genere. Pioli è bravo e ha dimostrato di sapere il fatto suo. Di sicuro ti prendi qualche rischio a fare un cambio così netto in una partita che pesa così tanto, ma la soluzione da un punto di vista tattico ha senso”.

Sul mercato del Milan

“Io un difensore l’avrei preso, lo dico senza girarci molto intorno. Secondo me al Milan un difensore serviva, quindi un rischio c’è. Èvero che non hai la partita in Europa, ma il Milan ha anche il cammino in Coppa Italia e vorrà arrivare in fondo. Affrontare le rotazioni in questo modo è un po’ un azzardo. Capisco la linea del Milan e la condivido, ma un difensore centrale l’avrei preso. Kalulu da centrale non mi convince molto, per me è un terzino che sa spingere e dà il meglio quando crossa e va avanti; da centrale quando il livello si alza lo vedo in difficoltà. Gabbia invece deve ancora crescere. Due centrali veri come romagnoli e Tomori vedendo le altre rafforzate per me è un rischio”.

– Leggi QUI le ultime su Castillejo –

Sulla lotta Champions League

“Le altre si sono rafforzate tutte, il rimpianto di rimanere fuori potrebbe averlo solo il Milan. Che sia stato un rischio o un azzardo calcolato lo sapremo solo a maggio. Un difensore centrale lo avrei preso, anche a costo di non individuare un centrale di prospettiva, io avrei coperto il buco. Maldini e Massara negli ultimi due anni si sono guadagnati il Milan. Hanno una fiducia che in questo momento è giusto lasciare. Il Milan si sta giocando lo scudetto ed è tornato in Champions dopo 7 anni. ha fatto delle scelte molto criticate da tutti all’inizio come quella di Pioli. Inizialmente era #pioliout e ora gli fanno un coro allo stadio. È una scelta della dirigenza e che ha pagato. Negli ultimi anni è cresciuta tanto e merita la fiducia, io però il difensore centrale l’avrei preso e continuo a ribadirlo. La dirigenza non compra per comprare e negli ultimi due anni ha ottenuto risultati”.

Sulle prospettive del Milan e su Pioli

“Dopo la Juve ho visto la consapevolezza e l’onestà intellettuale di un allenatore che poteva parlare anche in modo diverso. È molto evidente che se il Milan non vince con l’Inter la corsa scudetto è chiusa. Io la vedo già semi chiusa sinceramente, l’Inter è più forte e solo loro possono perdere lo scudetto. Il Milan si è meritato di lottare per lo scudetto fino ad adesso, ha fatto fatica nelle ultime settimane e se fallisce il derby sarà fuori. Se perderà il derby dovrà pensare alla lotta champions che sembra molto complicata rispetto al girone d’andata, la Juve diventa la principale accreditata per avere un posto sicuro. Una delle altre quattro, Juventus, Milan, Atalanta e Napoli, rimarrà fuori.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan