menu Home chevron_right
Passato e Presente

Inter-Milan – Un tuffo nel passato tra i Derby di Coppa Italia

Redazione | 25 Gennaio 2021

INTER-MILANUn derby è sempre una partita particolare, diversa dalle altre… un mantra che si ripete spesso in queste occasioni, in genere per sottolineare come anche una squadra tecnicamente inferiore o magari in un momento di difficoltà possa ottenere un risultato positivo, in virtù delle maggiori motivazioni e del clima particolare che si crea intorno all’evento.

E un derby di Coppa Italia che tipo di partita è?

Innanzitutto è un match che è stato disputato già ventiquattro volte, quindi quello di martedì è il venticinquesimo, una sorta di derby celebrativo. Una sfida in cui il Milan si trova in vantaggio con 10 vittorie, 7 pareggi e 7 sconfitte. 

Il primo scontro risale al 1958, ovvero all’undicesima edizione della Coppa Italia, la prima dopo una lunga pausa di quindici anni. Venne organizzata in coda alla stagione per riempire il vuoto causato dalla mancata qualificazione ai Mondiali di Svezia e, proprio per questa collocazione un po’ anomala, si accavallò all’edizione successiva.

Si organizzarono otto gironi da quattro squadre, che avrebbero dovuto qualificare le otto partecipanti ai quarti di finale. Il Milan finì nel girone tutto lombardo con Inter, Monza e Como e lo vinse conquistando il derby di andata (3-2) e pareggiando quello di ritorno (1-1).

Dieci anni dopo le due meneghine si ritrovarono ancora in un girone, quello finale della stagione 1967/68: anche in questo caso il Milan ottenne un pareggio e una vittoria, che, però, non bastarono a trionfare, dal momento che il gruppo venne vinto dal Torino, che quindi si aggiudicò la Coppa.

Gli scontri nei gironi proseguirono anche negli anni Settanta, questa volta negli inediti gironi di semifinale (una formula questa che verrà seguita per sette edizioni, prima di cambiare ancora, a testimoniare la mancanza di una vera e propria tradizione in questa competizione).

Nel 1971/72 fu il Milan a prevalere con una doppia vittoria per 1-0, prima della conquista della seconda Coppa Italia in finale contro il Napoli.

Nel 1973/74, invece, furono i nerazzurri a vincere entrambe le partite, ma questo non bastò a portarli in finale. Nell’edizione successiva il Milan vinse un affascinante girone con Inter, Juventus e Bologna (vittoria e pareggio nel derby), ma perse la finale con la Fiorentina. 

Nel 1977 arrivò finalmente una partita secca, la finale. Un match doppiamente importante considerando che fu l’ultima gara ufficiale di un avversario come Sandro Mazzola, protagonista di tante sfide tra numeri 10 con Gianni Rivera, non solo a San Siro (ogni riferimento al Mondiale messicano del 1970 è puramente casuale).

Quel giorno, però, il destino non volle, per nostra fortuna, regalare al figlio del grande Valentino un addio da ricordare. Il Milan in quella stagione aveva conquistato un deludente decimo posto, a sei punti dall’Inter (che aveva ottenuto la qualificazione in Coppa UEFA, ma era comunque arrivata lontana dalle due torinesi che si contesero il titolo), ma, soprattutto, a soli tre punti dalla Sampdoria retrocessa, con la salvezza matematica giunta solo nell’ultimo turno di campionato, dopo aver vinto nella partita precedente uno scontro da brividi contro il Catanzaro di Di Marzio davanti ai 65.000 di San Siro.

I rossoneri, esonerato Marchioro alla fine del girone di andata (dopo uno 0-0 proprio contro il suo Cesena, portato nella stagione precedente addirittura in Coppa UEFA) e affidata la panchina a Rocco, dopo la salvezza ritrovarono, però, un po’ di tranquillità e vinsero nettamente il girone di semifinale di Coppa Italia, regalandosi non solo la finale, ma anche un’insperata possibilità di giocare nella stagione successiva in Europa (in Coppa delle Coppe).

Quello di Mazzola, però, non fu l’unico addio, anche Nereo Rocco, in qualità di Direttore Tecnico, sedette per l’ultima volta sulla panchina rossonera e salutò da par suo, conquistando, grazie alle reti di Maldera e Braglia, quel decimo titolo che gli consente di essere ancora oggi il tecnico più vincente nella storia del nostro club. 

Il Milan continuò la sua, tutto sommato, buona tradizione nei derby di coppa almeno fino alla metà degli anni Novanta, in particolare vincendo la semifinale nel 1985 (vittoria per 2-1 all’andata e 1-1 al ritorno), dopo aver eliminato Napoli e Juventus. In finale, però, il gruppo di Liedholm non riuscì ad avere la meglio sulla Sampdoria di Vialli e Mancini (il Milan si prenderà una piccola rivincita due anni dopo, vincendo lo spareggio UEFA).

Nel 1994/95, invece, oltre al quarto posto in campionato e alla finale di Champions League persa contro l’Ajax, arrivò anche la delusione dell’eliminazione agli ottavi di finale di Coppa Italia con l’Inter (due sconfitte che si sommarono a quella del derby di ritorno in campionato), prontamente riscattata dalla sfida nei quarti di finale della stagione 1997/98.

L’Inter vinse per 1-0 il derby di ritorno, una vittoria inutile che non bastò a ribaltare il netto 5-0 della partita di andata, nella quale andò a segno anche Maurizio Ganz, passato pochi giorni prima da una sponda all’altra del naviglio. Un risultato clamoroso che costituì una sorta di anticipo del tennistico 6-0 rifilato ai cugini poco più di tre anni dopo in campionato.

In mezzo, però, la Coppa Italia diede un’altra soddisfazione ai nerazzurri nei quarti di finale del 1999/2000: non furono sufficienti le tre reti complessive di Sheva per avere ragione di un’Inter che nel 2-3 della partita di andata chiuse i conti con una punizione di Clarence Seedorf, un risultato che il Milan non riuscì a ribaltare nel ritorno (1-1). Il talento di Paramaribo, comunque, si fece ampiamente perdonare nei dieci anni trascorsi in maglia rossonera.

Diciassette anni dopo arrivò l’ultima sfida, almeno sino a martedì, tra le due compagini meneghine in questa, a volte mal sopportata, competizione. Per ricordare quella vittoria sono sufficienti i nomi di Antonio Donnarumma e Patrick Cutrone: il primo, all’esordio ufficiale con la nostra maglia, tenne sorprendentemente il Milan a galla sino ai supplementari, in particolare salvando su João Mario; il secondo sbucò alle spalle di Skriniar, raccogliendo l’assist di Suso e depositando alle spalle di Handanovic la rete di una vittoria molto importante, considerando che entrambe le squadre arrivavano da due sconfitte consecutive in campionato.

Poco più di tre anni dopo il derby torna a impreziosire la Coppa Italia, presentando due squadre molto diverse: entrambe le milanesi non hanno vinto nell’ultimo turno di campionato (e curiosamente il Milan perse in casa con l’Atalanta anche prima del sfida stracittadina del dicembre 2017), ma questa volta guidano la Serie A.

Il Milan, in particolare, è campione d’inverno (dopo dieci anni dall’ultima volta) e rispetto all’ultima sfida in Coppa Italia ha cambiato proprietà, dirigenza, allenatore e gran parte dei giocatori. L’unica cosa che da tifosi ci auguriamo che non cambi è il risultato, perché la competizione magari non ha molto appeal, ma un derby di Coppa Italia è pur sempre un derby.

Joel Da Canal

photocredits acmilan.com

Scritto da Redazione

Commenti

Commenta per primo questo post.

Lascia un commento



  • Riascolta gli ultimi episodi
    • coverplay_circle_filled

      13-05-2021 Radio Rossonera Talk in coll. (Pietro Andrigo, Milan News; Carlos Passerini, Corriere della sera)
      Simone Cristao

    • coverplay_circle_filled

      13-05-2021 Lunch Press (in coll. Tommaso Turci, DAZN)
      Edoardo Maturo

    • coverplay_circle_filled

      13-05-2021 Chiama Milan (in coll. Mirko dei Nirkiop - Podcast Twitch del 12 Maggio)
      Edoardo Maturo, Enrico Boiani

    • coverplay_circle_filled

      13-05-2021 Serie A Show - Podcast twitch del 12 maggio
      Conduttori vari

    • coverplay_circle_filled

      12-05-2021 Il Post Partita (TORINO-MILAN)
      Simone Cristao




  • cover play_circle_filled

    01. 13-05-2021 Radio Rossonera Talk in coll. (Pietro Andrigo, Milan News; Carlos Passerini, Corriere della sera)
    Simone Cristao

  • cover play_circle_filled

    02. 13-05-2021 Lunch Press (in coll. Tommaso Turci, DAZN)
    Edoardo Maturo

  • cover play_circle_filled

    03. 13-05-2021 Chiama Milan (in coll. Mirko dei Nirkiop - Podcast Twitch del 12 Maggio)
    Edoardo Maturo, Enrico Boiani

  • cover play_circle_filled

    04. 13-05-2021 Serie A Show - Podcast twitch del 12 maggio
    Conduttori vari

  • cover play_circle_filled

    05. 12-05-2021 Il Post Partita (TORINO-MILAN)
    Simone Cristao

  • cover play_circle_filled

    06. 12-05-2021 - Il Diavolo veste rosa
    Lucia Pirola

  • cover play_circle_filled

    07. 12-05-2021 Il Pre Partita (TORINO-MILAN)
    Edoardo Maturo

  • cover play_circle_filled

    08. 12-05-2021 Serie A Show - podcast twitch del 11 maggio
    Conduttori vari

  • cover play_circle_filled

    09. 12-05-2021 Glory Days (Con Giuseppe Pastore)
    Conduttori vari

  • cover play_circle_filled

    10. 12-05-2021 Lunch Press (in coll. Rkomi & Andrea Scanzi)
    Edoardo Maturo

  • cover play_circle_filled

    11. 12-05-2021 Chiama Milan (in coll. Ras della fossa e Alessandra Pesaresi - Podcast Twitch del 11 Maggio
    Edoardo Maturo, Enrico Boiani

  • cover play_circle_filled

    12. 11-05-2021 La Stanza Di Bottoni (JUVENTUS-MILAN) - Podcast Twitch del 10 Maggio
    Simone Cristao

  • cover play_circle_filled

    13. 11-05-2021 Doppio Passo - Podcast Twitch del 10 Maggio
    Simone Cristao

  • cover play_circle_filled

    14. 11-05-2021 - Dodicesimo Uomo - Pagina Facebook Milanisti 1899 podcast del 10 maggio
    Pierangelo Rigattieri

  • cover play_circle_filled

    15. 11-05-2021 Radio Rossonera Talk
    Simone Cristao

  • cover play_circle_filled

    16. 11-05-2021 Lunch Press (in coll. Michela Giraud, comica)
    Edoardo Maturo

  • cover play_circle_filled

    17. 11-05-2021 Chiama Milan (in coll. Maria Pia angelino e Eleni Fadini - Podcast Twitch del 10 Maggio
    Edoardo Maturo, Enrico Boiani

  • cover play_circle_filled

    18. 10-05-2021 Radio Rossonera Talk (in coll. P.Di Stefano)
    Simone Cristao

  • cover play_circle_filled

    19. 10-05-2021 Lunch Press (in coll. Federica Zille, DAZN)
    Edoardo Maturo

  • cover play_circle_filled

    20. 09-05-2021 Il Post Partita (JUVENTUS-MILAN)
    Simone Cristao

play_arrow skip_previous skip_next volume_down
playlist_play