Il parallelismo di mercato: “Tonali come Zidane: Milan, piccolo capolavoro!”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Continua a ritmo serrato il calciomercato del Milan: il giornalista ha paragonato l’addio di Tonali a quello di Zidane ai tempi della Juventus per definire “il piccolo capolavoro” rossonero

Con un editoriale sul portale Tuttomercatoweb, il giornalista Luca Calamai ha analizzato il calciomercato del Milan, giudicando l’operato di Furlani, Moncada, D’Ottavio e mister Stefano Pioli “un piccolo capolavoro“: dalla cessione di Tonali agli arrivi di Loftus-Cheek, Reijnders e Pulisic.

Giudizio positivo sul calciomercato del Milan… finora

“Il nuovo Milan sembra aver già dimenticato Maldini. La società rossonera ha fatto un gran colpo con la cessione di Tonali al Newcastle. Con i soldi inglesi ha comprato Loftus-Cheek, Reijnders e Pulisic. Può essere un piccolo capolavoro. Mi ricorda l’operazione Juve quando rinunciò a Zidane e investì quanto incassato per portare in bianconero Buffon, Cannavaro e Nedved. Questo è fare mercato in maniera intelligente. Ora però la dirigenza rossonera deve regalare a Pioli un centravanti da venti gol. Questa scelta sarà decisiva per le ambizioni del Milan”.

Juventus-Inter parte già 1-0

“Caso Lukaku: Giuntoli batte Marotta 1 a 0. Il nuovo direttore della Juve si è presentato alla grande nel suo nuovo ruolo facendo saltare un’affare-chiave della rivale Inter. La squadra nerazzurra che già si immaginava di godersi i gol della vecchia coppia Lu-La ora deve andare a caccia di un nuovo bomber. Che non solo sia di statura internazionale ma che si integri anche al meglio con l’argentino Lautaro. Non una sfida semplice. La “vittoria” di Giuntoli potrebbe però rivelarsi un autogol. Vendere Vlahovic e prendere Lukaku può essere un grave errore. La Juve rinuncia a un Duemila che rappresenta, per fascia d’età, l’univa vera alternativa al fenomeno Haaland. E’ vero Dusan ultimamente ha deluso. Ma ha due attenuanti vere: ha dovuto convivere con la pubalgia che ha penalizzato il suo rendimento al cinquanta per cento ed è stato condizionato in negativo dal non calcio di Allegri. Non mi sorprende che Vlahovic sia nel mirino del Psg. Che cerca sempre il meglio. Lukaku non è certo il futuro. In più se veramente sposerà il progetto bianconero dovrà convivere chissà per quanto tempo con l’etichetta di “traditore”. Non una piacevole compagna di viaggio. Non è con questo tipo di operazioni che la Juve può riprendersi il ruolo da squadra-leader del calcio italiano. A questo punto la società bianconera deve almeno riuscire a tenere Chiesa che può diventare il trampolino di lancio giusto per il centravanti belga. Federico ora che è guarito al cento per cento può tornare a spaccare le partite”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

calciomercato milan

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate