Maldini: “San Siro è uno stadio esigente, può essere un peso”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

DAZN, casa produttrice del docufilm sul Milan “Stavamo bene insieme”, in uscita al cinema dal 13 al 16 ottobre, ha rivelato un passaggio particolare dello stesso docufilm nel quale Paolo Maldini spiega cosa ha voluto dire, cosa vuol dire e cosa (forse) vorrà dire giocare nello stadio di San Siro. Ecco le parole di Maldini: “Il Milan, anche negli anni che furono in cui giocava mio papà, ha sempre avuto una squadra che doveva giocare, che voleva giocare: con i brasiliani, con gli svedesi… C’era un’idea di gioco ben marcata. San Siro è uno stadio esigente e questo può essere un peso“.

LEGGI QUI ANCHE   -CONDO’: “IL MILAN HA AVUTO IL CALENDARIO PEGGIORE, MA…”-
Paolo Maldini
Photocredits: acmilan.com

C’è forse un giocatore che sembra in questo momento sentire il peso di vestire una maglia così importante e di giocare a San Siro ed è Charles De Ketelaere. Paolo Maldini però, intervenuto qualche giorno fa al Festival dello Sport, ha tranquillizato i tifosi: “Innanzitutto il mercato è dinamico. Noi abbiamo provato a prendere Botman prima di Charles, che avrebbe esaurito quello che era il nostro budget e avremmo virato su altri calciatori per quel ruolo lì. Le nostre idee a maggio rispetto a quello che è successo alla fine non c’è quasi un filo conduttore. A questo punto del nostro cammino non dobbiamo prendere giocatori medi, ma di grandissima prospettiva: Charles è uno di questi. È un 2001, ha fatto vedere cose importanti in Champions. C’è bisogno di tempo, so che il tifoso e i giornali non aspettano, ma noi dobbiamo aspettare. Io faccio l’esempio di Platini che alla Juventus per i primi sei mesi non ha fatto bene, poi è tornato a vincere tutto. Un 2001 non è pronto per farsi carico di tante responsabilità in un club come il Milan, questo equilibrio dobbiamo darlo noi. Sappiamo quali sono le strade per portare a crescere i giovani. Sui giovani si fanno delle scommesse, non tutte si vincono ma su di lui abbiamo davvero pochissimi dubbi”.

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate