Panucci: “Bravissimo Milan, deve fare calcio chi sa fare calcio!”

DiDavide Giovanzana

Mag 20, 2022

L’ex difensore rossonero Christian Panucci ha parlato alla Gazzetta dello Sport degli ultimi 90 minuti della stagione del Milan.

“Mi auguro con tutto il cuore che il Milan riesca a centrare l’obiettivo finale: un traguardo che reputerei un vero capolavoro. Un’impresa di altissimo livello da parte di tutte le componenti: società, giocatori, allenatore e staff tecnico. L’Inter aveva una rosa nettamente più solida e strutturata, al Milan va riconosciuto il grandissimo merito di essere stato capace di arrivare dove è arrivato. Grazie al lavoro di tutti i giorni ha dimostrato che non sempre comanda chi è più forte. Si è ricreato quello spirito che anche io conosco perfettamente: il Milan è unico per valori che sa trasmettere, per il senso di responsabilità e del rispetto delle regole.”

Leggi QUI anche “Primavera, nuova idea per la panchina: è un ex Milan!”

“A Milanello capisci subito il contesto in cui ti trovi, cosa significa rappresentare e indossare la maglia rossonera. Tutto questo è stato di nuovo possibile grazie al lavoro di Pioli. Il suo Milan non sempre ha passato bei momenti, anzi: è stato spesso immerso nelle difficoltà ma Stefano è stato bravissimo ogni volta a tirarlo fuori e farlo ripartire. E grandissimi complimenti naturalmente a Paolo Maldini: ha studiato per calarsi nel ruolo, è una persona di intelligenza fuori dal comune, che ovviamente sa tutto di calcio. Mi farebbe enormemente piacere vederlo trionfare e vale anche per Massara, è un dirigente molto competente. Sono la dimostrazione che deve fare calcio chi sa fare calcio: purtroppo non è sempre così.”

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan