Venezia-Milan 0-3, le pagelle – L’asse Theo-Leao domina la laguna

0 cuori rossoneri

Venezia-Milan 0-3

Il Milan torna in campo tre giorni dopo il netto successo di San Siro sulla Roma, e lo fa allo Stadio Pierluigi Penzo contro il Venezia. I rossoneri confezionano una vittoria per 0-3 grazie soprattutto al tandem di sinistra Theo-Leao, sempre più letale. Pronti, partenza, via e il Milan va n vantaggio dopo 2 minuti grazie ad un tap-in facile di Ibrahimovic. Nel resto del primo tempo solamente le molteplici parate di Romero consentono ai padroni di casa di andare all’intervallo sullo 0-1. Nella ripresa il portiere argentino non si ripete, così  la squadra di Pioli cresce e chiude la gara nei primi 15 minuti con una doppietta di Theo Hernandez. Ecco le pagelle dei rossoneri:

Maignan 6: Non viene quasi mai chiamato in causa. Tocca più palloni con i piedi che con le mani.

Kalulu 6,5: Ennesima prova convincente per il francese. Insieme a Gabbia protegge ottimamente il proprio portiere dalle sortite offensive degli avversari.

Gabbia 6,5 : Partita ordinata e senza eccessivi rischi per lui. Soffre quando c’è da rincorrere gli avversari in campo aperto, e infatti si becca un’ammonizione affondando Okereke. Conferma la buona prova messa in campo contro i giallorossi.

Florenzi 6,5: Difende bene e attacca meglio. Sfrutta la sua qualità tecnica per recuperare e gestire i palloni. Nel primo tempo Romero gli nega la gioia personale del gol.

Theo Hernandez 8: Tra i più attivi in avvìo di gara. Da un suo passaggio filtrante per Leao nasce l’azione che porta al vantaggio milanista. E’ prepotente nel realizzare il 2-0, cinico e preciso nel trasformare il rigore che gli vale la doppietta.

Bakayoko 6,5: Si impone fisicamente per tutto il campo. Due presenze e due buone prestazioni nel 2022 per lui.

Tonali 6,5: Solita consistenza e qualità a servizio della squadra. Nella ripresa si procura un’ammonizione che gli costa la squalifica nel prossimo turno contro lo Spezia.

Saelemaekers 5,5: Prende un giallo dopo pochi minuti e disputa un primo tempo sottotono. All’intervallo rimane negli spogliatoi lasciando il posto a Messias.

Brahim Diaz 6: Si vede poco durante la prima frazione, ma nella ripresa trova più spazio sulla trequarti e tocca più palloni.

Leao 7,5: Sembra un calciatore buggato di un videogioco di calcio: quando preme “R2” sul Joystick è imprendibile in velocità. Parte a mille e regala a Ibra una palla da appoggiare in rete. E’ suo anche l’assist per il raddoppio di Theo Hernandez.

Ibrahimovic 6,5: Ci mette poco a dimenticare il rigore sbagliato giovedì segnando il gol che stappa la gara. Pare troppo lezioso negli ultimi 20 metri quando c’è da compiere la giocata decisiva.

Messias 6: Il suo ingresso incrementa qualità al reparto offensivo rossonero.

Rebic 6: Gioca la mezzora finale e aiuta la squadra a gestire il vantaggio. Si diverte a fraseggiare con i compagni d’attacco.

Maldini 6: Subentra al posto di Diaz. Si vede che ha voglia di sfondare, ma i compagni lo assecondano poco, anche perché la partita è già chiusa.

Giroud S.v.: Scende in campo per gli ultimi 15 minuti dell’incontro senza particolari spunti.

Stanga S.v: Pioli gli regala l’esordio in Serie A.

 

 

 

 

 

photocredits acmilan.com

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live