Juventus-Milan 1-1: le pagelle. Rebić regala un punto preziosissimo a Pioli.

0 cuori rossoneri

Juventus-Milan

Le pagelle di radiorossonera.it

Dopo Lazio e Liverpool, la settimana di fuoco del Milan si chiude allo Stadium. L’occasione di allungare ulteriormente in classifica sulla Juve è ghiotta, così come tante però sono le assenze (ancora una volta). Inizio di gara molto più simile a quello di Anfield con il goal di Morata subito a complicare i piani di Pioli. Come se non bastasse, ecco l’ennesimo infortunio di Kjær. Nel secondo tempo, Allegri consegna le chiavi della partita al Milan che pareggia meritatamente con il solito Rebić. Alla fine, Kalulu per poco non regala i tre punti a Pioli.

Maignan 6,5: In dubbio fino all’ultimo per una mano dolorante, è subito costretto ad affrontare Morata uno contro uno a campo aperto. Temporeggia in quanto ultimo uomo ma non riesce nel miracolo. Poco dopo salva ancora sullo Spagnolo e poi su Dybala. E menomale che non doveva giocare, uno dei pochissimi a salvarsi nei primi 45. #IronMike

Tomori 6,5: Si divide tra terzino e terzo di difesa fino all’infortunio di Kjær. La chiusura su Rabiot che vale quasi come un goal non si vedeva dai tempi di Thiago Silva da queste parti. Peccato non ci fosse lui dietro Morata sul 1-0. Con il suo coraggio si va lontano. #KingFik

Kjær 6: Un paio di buone chiusure sono le uniche gioie a smuovere l’elettrocardiogramma piatto del tifoso Milanista nel primo tempo. Più o meno alla mezz’ora deve lasciare il campo ancora una volta per infortunio. Va gestito meglio. #BandieraBianca

Romagnoli 6: Capitano e campionato vanno a braccetto con risultati alterni però. Prova ad accompagnare l’azione quando può e non commette sbavature dietro. Servirà il miglior capitano senza Kjaer nelle prossime partite. #Daje

Theo Hernández 5+: Avrà ancora negli occhi Salah e infatti inizio peggiore non poteva esserci. Colpo di testa poco convinto e contropiede vincente della Juve. Prova a rincorrere Morata ma senza successo. L’extra spazio pensato da Pioli grazie alla difesa a tre non si materializza. Regala a Kalulu l’occasione per vincerla. #TheoTraLeNuvole

Kessie 5: Non può arrivare sul colpo di testa molle di Theo che scatena il vantaggio bianconero. Non è ancora il Frank dominante della scorsa stagione. Sostituito nuovamente anzitempo, la sua stagione deve ancora iniziare. Che succede? È solo un problema fisico? #CaricaVacante

Tonali 6,5: Rientro dal primo minuto per Sandro dopo l’indisposizione di metà settimana. La sua soluzione da fuori è sempre cosa buona e giusta quando si gioca senza punte. Uno dei pochi che prova a ribellarsi fisicamente e anche verbalmente al dominio casalingo (Dybala). Pennella l’angolo del pareggio rossonero. #MaQualeMollo

Saelemaekers 5: Dybala lo anticipa e manda in porta Morata. Gioca da quinto di centrocampo ma non riesce ad incidere. Perde anche qualche pallone di troppo. All’ora di gioco manda Díaz in porta ma il 10 non conclude. #AlexNo

Leão 5,5: Quando lo noti per una rincorsa difensiva piuttosto che un’accelerazione in attacco, significa che qualcosa non va. Quando parte lo fa a testa bassa e finisce per sbattere contro il muro juventino. Ha il compito di assistere Ante ma non lo fa e il Croato si arrabbia. #SensoUnico

Díaz 6+: Il più attivo nel triste avvio di gara rossonero. I compagni lo cercano ma questa volta non gli riesce la prestazione e la giocata di Maggio scorso. Non ha un sostituto in panchina ed infatti è costretto a rimanere in campo anche se stremato. #PredicatoreNelDeserto

Rebić 7: Ancora una volta prima punta a causa delle assenze dei suoi compagni di reparto. È perennemente risucchiato da Bonucci e Chiellini ma Torino e la Juve gli portano bene. Prima zittisce la curva bianconera a gesti e poi con i fatti. Stessa porta dell’anno scorso e 1-1. #ZittiEBuoni

Kalulu 6+: La prima cosa del suo match è un’ottima palla che sorprende quasi tutti (Rebić compreso). La seconda, meno bella, un tunnel subito da Alex Sandro. Si dimentica Rabiot che per poco non fa 2-0. Ha tanto spazio nella ripresa e infatti prima si guadagna il corner del pareggio e poi si divora il vantaggio. #Caparbio

Bennacer SV

Florenzi SV

Maldini SV

Pioli 6,5: La lista delle assenze si fa sentire nel primo tempo e va purtroppo anche aggiornata (Kjær). Come l’anno scorso però, piano di gioco e sacrificio a volte bastano per aggiungere punti preziosi alla classifica. Tutti avremmo firmato per un pareggio prima del fischio d’inizio e per poco Kalulu non spedisce Allegri a -11. Di più non si poteva fare. #PadrePioli

Guarda QUI il postpartita di Juventus-Milan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live