Il Milan completa la settimana perfetta: le pagelle della sfida alla Samp

DiGiacomo Todisco

Feb 13, 2022

Dopo l’ottima settimana rossonera, cominciata con la vittoria nel derby e proseguita con il poker alla Lazio, gli uomini di Stefano Pioli tornano a San Siro per la 25esima di Serie A. La sfida contro la Sampdoria termina 1-0, permettendo alla squadra di Pioli di sorpassare, almeno per il momento, l’Inter di Simone Inzaghi.

Maignan 7: Non viene praticamente mai impegnato dalla formazione ospite, ma quando deve uscire lo fa con sicurezza. E’ suo il meraviglioso assist per l’unico gol rossonero, quello di Rafael Leao.

Calabria 6.5: Deciso nei contrasti frena bene le avanzate avversarie, i suoi anticipi sono puntuali e si mostra spesso propositivo.

Tomori 6: Anche lui viene poco sollecitato dagli attaccanti doriani, sbaglia qualche appoggio semplice ma dà l’usuale sicurezza al reparto.

Romagnoli 6.5: Conferma l’ottimo stato di forma. Si applica bene in marcatura su Caputo ed è prezioso in fase di impostazione.

Florenzi 6: Agisce sulla corsia di sinistra per sostituire Theo Hernandez. Ha compiti diversi ma si comporta bene. Rischia poco e si propone quando può anche in avanti. Esce all’88’.

Kalulu s.v.

Bennacer 7: Nel primo tempo è il migliore in campo. Anticipa i centrocampisti blucerchiati di continuo con aggressività e decisione. Nel secondo è invece importante nella costruzione dei contropiedi. Esce al 75′.

Krunic s.v.

Tonali 6.5: Fa filtro alla sua maniera, soprattutto nella ripresa. Nel corso dei primi 45 minuti fatica sbagliando qualche passaggio, ma sale di condizione e carica i compagni trascinando il centrocampo.

Messias 6: Appare un po’ fuori dal gioco nel corso del primo tempo, anche se crea l’unica occasione oltre al gol rossonero. Si sacrifica in fase difensiva, ma non riesce a farsi notare particolarmente. Esce al 56′.

Saelemaekers 6.5: Il più vivace tra la batteria di trequartisti subentrati. Dà dinamismo e forze fresche alla squadra con i suoi spunti. Perde una buona occasione quando si intestardisce in qualche dribbling di troppo.

Diaz 6: Come nelle ultime uscite anche oggi sembra vivace, senza però creare troppa preoccupazione agli uomini di Giampaolo. Raggiunge la sufficienza per il suo pressing sempre prezioso. Esce al 56′.

Kessié 6: Entra con personalità nonostante il clima ostile intorno, sbaglia qualche scelta ma nel complesso le sue energie fresche sono utili alla squadra.

Leao 7: Sblocca la gara con un lampo dopo otto minuti. Dà sempre l’impressione di poter creare pericoli alla difesa blucerchiata. Cala un po’ con il passare dei minuti, forse complice il colpo alla caviglia subito nel contatto con Sensi. Esce al 56′.

Rebic 5.5: Quando entra appare ancora non nella sua miglior condizione, perde il tempo di segnare davanti a Falcone in un caso, e in un altro gli calcia addosso. Dà comunque profondità.

Giroud 6.5: Ha avuto qualche occasione importante, nelle quali ha esaltato Falcone. Per il resto il solito grande sacrificio e lavoro sporco.

Pioli 6.5: Vince una gara chiave schierando la formazione migliore a disposizione. Corretta la scelta di Florenzi a sinistra, che se la cava bene in un ruolo non suo.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan