Milan, Padovan boccia Fonseca: “A Roma ha fallito e a Lille male”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Il giudizio di Padovan sulla scelta del Milan di puntare su Fonseca in panchina e Zirkzee per l’attacco

Giancarlo PadovanSardegna Reporter ha commentato negativamente la scelta del Milan di puntare su Paulo Fonseca. Il giornalista ha rimarcato quelli che a suo dire sono stati i fallimenti del tecnico portoghese in Francia, alla Roma sia per i risultati che per il gioco. Padovan si è espresso, invece, positivamente sull’eventuale acquisto di Joshua Zirkzee, anche se nutre qualche dubbio sulla volontà di pagare le commissioni richieste dall’agente visto il precedente della scorsa estate con Marcus Thuram. Le dichiarazioni a Sardegna Reporter.

Milan, il curriculum di Fonseca non convince Padovan

Giancarlo Padovan è intervenuto al media sardo parlando della scelta del Milan di affidare la panchina a Paulo Fonseca. Il giornalista ha giudicato la decisione totalmente sbagliata: “Una scelta più infelice di quella di Fonseca non poteva esserci”. Non convince il curriculum con cui si presenterà il tecnico: “Sento dire che a Roma ha fatto bene, invece ha fallito arrivando quinto e settimo senza raggiungere finali e senza convincere sul piano del gioco. Ha pure fatto sei cambi in una partita. In Francia è andato male, non riuscendo neppure a qualificarsi per la Champions”. Padovan ha quindi bocciato la prima mossa di Ibrahimovic come dirigente di RedBird per il Milan: “La conferma che non ci si inventa dirigenti da un giorno all’altro, neppure se si è stati grandi giocatori”.

I dubbi sul pagamento delle commissioni: il precedente

Padovan nell’intervista ha parlato dell’obiettivo principale del Milan sul calciomercato, ovvero Joshua Zirkzee. Il giornalista ha in questo caso promosso l’ipotesi di vedere l’olandese in rossonero, perché: “molto utile al Milan sul piano tattico”. L’unico dubbio è quello legato alle commissioni da dare all’agente e Padovan non è convinto che il Milan accontenterà Kia visto il precedente di Marcus Thuram, poi finito all’Inter, nell’estate 2023: “Bisogna capire se il Milan accetterà di pagare i 15 milioni di commissione. Si rifiutarono per Thuram e non è detto che adesso lo facciano, la società ha questo principio”.

Ultime news

Notizie correlate