Franco Ordine

Ordine: “Il 3-5-2 di Pioli è una reazione alla caduta verticale”

0 cuori rossoneri

Sta facendo discutere nelle ultime ore il possibile 3-5-2 di Pioli in vista del Derby, Franco Ordine spiega perché secondo lui è inevitabile.

Non dobbiamo aspettare ancora molto per conoscere le scelte definitive di Pioli, infatti il Derby di Milano è alle porte, si gioca stasera alle 20:45 in esclusiva su Dazn.

È banale dire che sarà una partita cruciale nel cammino delle due squadre, in particolare per il Milan che arriva da un periodo terribile, in cui nelle ultime tre partite ha subito addirittura 12 gol. Esattamente un anno fa si giocava il famoso Derby di Giroud, grazie al quale il Diavolo ha lanciato la sua rincorsa scudetto.

LEGGI QUI – Di Marzio: “Zaniolo direzione Turchia, la clausola però fa sorridere il Milan”

Quest’anno purtroppo per le milanesi è cambiato l’obiettivo, l’anno scorso c’era in palio il campionato, ad oggi invece si lotta per un posto in Champions visto che il Napoli di Spalletti vola e al momento è a +18 sui rossoneri e a +16 sui nerazzurri.

Focalizzandoci sull’incontro di stasera il tema in casa Milan è il modulo di Pioli, inizialmente ci si aspettava un 4-3-3 per coprire la difesa, nelle ultime ore invece è apparsa l’ipotesi di un 3-5-2 con l’esclusione di Leao e la coppia di centravanti Giroud-Origi. 

Il giornalista Franco Ordine spiega il senso della mossa di Pioli via twittwer:

“Lo dico ora perché dopo è troppo facile: l’eventuale scelta di Pioli di schierare il 3-5-2 è una soluzione che risulta inevitabile per le assenze di Bennacer e Tomori e la condizione di forma scadente di Leao. Può perdere il derby ma è una forma di reazione alla caduta verticale”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

Franco Ordine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live