Nuova stagione tra obiettivo stella e tabù da sfatare: attesa lunga 28 anni

I più letti

La stagione iniziata sabato con la vittoria interna per 4-2 sull’Udinese, sembra aver ripreso il bandolo lasciato in stand by lo scorso 22 maggio. Gioco, gol e qualità i tre segni distintivi dei rossoneri di Stefano Pioli ritornati a brillare al via del campionato 2022/23. La mission dichiarata nelle ultime stagioni è sempre quella di alzare l’asticella rispetto all’anno precedente. Dopo un secondo posto e uno scudetto vinto, quale può essere l’obiettivo raggiungibile?

Leggi QUI – Prosegue il recupero di Tonali: le ultime da Milanello

In realtà di possibili ce ne sarebbero due. Anzi, a dirla meglio, ci sarebbe un obiettivo e un tabù da sfatare. L’obiettivo è il raggiungimento del ventesimo scudetto che varrebbe la seconda stella. A 44 anni dalla prima (1978/79) è il traguardo che tutti vorrebbero raggiungere.

Confermare le vittorie non è mai semplice e la storia del Milan in Serie A conferma questo tabù. I rossoneri in 123 anni di storia, solo in due occasioni sono riusciti a conquistare il tricolore per due stagioni consecutive. La prima “doppietta” risale alle stagioni 1905/06 e 1906/07. All’epoca il campionato italiano non era ancora strutturato in un unico girone. Per trovare il bis dello scudetto, dobbiamo fare un balzo in avanti. Agli inizi degli anni ’90, il Milan berlusconiano targato Fabio Capello concesse una storica tripletta (1991/92, 1992/93, 1993/94).

Da allora non è più successo che sulle maglie rossonere, il tricolore, rimanesse per più di un anno. L’attesa di 28 anni è un’infinità per un club glorioso come il Milan. Un tabù da sfatare subito inseguendo la seconda stella.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica 
QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate