Nuovo stadio Milan, WeBuild non molla: il piano per San Siro 2.0

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

La volontà del Milan per il nuovo stadio appare chiara, ma si prova a convincere la società a rimanere a San Siro

I rumors sul nuovo stadio del Milan vedono i rossoneri ormai destinati alla creazione di un impianto a San Donato, ma WeBuild prova il tutto per tutto. La multinazionale italiana ha presentato ai due club meneghini un piano ambizioso per la ristrutturazione di San Siro, in modo da spingerli verso la permanenza.

Le ultime sul nuovo San Siro

Come riportato dall’edizione odierna del Corriere della Sera, WeBuild starebbe cercando di convincere Inter e Milan a restare attraverso un progetto che punti ad aumentare i posti vip all’interno dello stadio. Il loro numero potrebbe infatti passare dagli attuali 2.900 ad addirittura 13 mila, un incremento che non può lasciare indifferenti vista l’importanza di tale tipologia di biglietti venduti. Oltre a ciò, per risolvere il conseguente problema della diminuzione di posti “popolari”, è prevista la creazione del terzo anello arancione (e l’eliminazione del tabellone). Un altro importante lavoro sarà effettuato sul primo anello, con la costruzione di una doppia fila di Sky Box. Al termine del restyling, la capienza dovrebbe aggirarsi tra i 72 mila e i 74 mila posti.

Ultime news

Notizie correlate