Nuovo stadio Milan, Squeri: “Inter, a sensazione si andrà in due stadi diversi”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il sindaco di San Donato ha parlato del nuovo stadio di Milan e Inter: la sensazione è quella che una delle due rimarrà a San Siro

Il percorso verso il nuovo stadio del Milan a San Donato Milanese procede con l’Accordo di Programma, iter che ha l’obiettivo insieme alla Regione Lombardia di “affrontare tutti gli aspetti strategici per arrivare a una ipotesi di realizzazione dell’impianto sportivo superando i nodi critici che la stessa Amministrazione ha messo in evidenza con gli atti assunti finora“. Della questione nuovo stadio ma anche di quella di San Siro, con la proposta del Sindaco di Milano Giuseppe Sala a Milan e Inter, ha parlato il Sindaco di San Donato Milanese Francesco Squeri in un’intervista concessa ad Alanews.

Le parole del sindaco

Il deciso di Milan e Inter, tra la ristrutturazione di San Siro e l’opzione nuovo stadio, non è ancora chiarissimo al momento. I passi avanti li ha fatti registrare solamente il club rossonero, che insieme al Comune di San Donato ha avviato l’iter per l’Accordo di Programma con la Regione Lombardia. La sensazione del sindaco di San Donato Milanese va in questo senso: “Parlando da appassionato e da tifoso del Milan, quindi non in veste di sindaco, sono convinto che, per restare competitive nel calcio moderno, le due squadre non giocheranno più insieme nello stesso stadio: secondo me una squadra resterà a San Siro, mentre l’altra andrà in un nuovo stadio, non so se a Rozzano o San Donato. E’ solo una mia sensazione, non ne ho parlato con nessuno della società, ma se è vero che WeBuild presenterà un progetto per ristrutturare l’impianto garantendo la partecipazione di parte dei tifosi e il sindaco Sala, rispetto al passato, sta allargando le opportunità di allestire attività quali musei e store nei pressi dello stadio, non è certamente una cosa da poco. Personalmente, mi sembra strano i due club possano giocare all’interno dello stesso impianto“.

Ultime news

Notizie correlate