Stadio Milan, presentato il “nuovo San Siro”! Sala: «Per due o una sola»

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Giuseppe Sala e il Comune di Milano presentano il progetto del Nuovo stadio San Siro, lì dove vorrebbero restassero Inter e Milan

Contestualmente a quanto sta avvenendo a San Donato, con i passi verso ogni approvazione del progetto nuovo stadio da parte del Milan, c’è chi, a Milano, lavora sulla proposta per la ristrutturazione di San Siro. È avvenuta infatti questa mattina la Commissione Consiliare al Comune di Milano per la presentazione dello studio di riqualificazione di San Siro. Oltre ai tanti giornalisti, in sala anche e soprattutto il Sindaco Giuseppe Sala, che ha approfittato per rilasciare alcune dichiarazioni per far luce sul tema.

NUOVO STADIO MILAN, DA SAN DONATO ALLA REGIONE: I PROSSIMI 6 STEP

Ecco il nuovo San Siro

Per l’occasione presenti il proponente, il consigliere Alessandro De Chirico e il consigliere Carlo Monguzzi, che più volte si è dichiarato in passato contro nuove costruzioni per i due club. Nel corso della presentazione (dello studio Arco Associati e dell’architetto Fenyves), sono state fornite le immagini dell’interno dell’ipotesi di ristrutturazione del Meazza. Da segnalare la principale modifica: la parziale demolizione della parte alta del primo anello (meno 5.000 posti) per inserire un “quarto anello” (indicato nelle slide con una fascia nera) dove inserire servizi, lounge. Zone VIP, insomma. Il costo totale dell’operazione risulterebbe di circa 300 milioni di euro.

Inoltre, la ristrutturazione prevede che lo stadio sia pensato all’interno di un parco tematico, circondato e completato da edifici di servizio, aperti e accoglienti. Lo spazio circostante dovrebbe assumere i connotati di una piazza urbana capace di offrire condizioni di piena abitabilità sia durante gli eventi sia in mancanza di essi. Detto delle idee per le nuove aree interne con il quarto anello, alla presentazione si parla anche di “Smart and Visual Stadium”. In pratica, uno stadio che diventa più tecnologico grazie alla possibilità, con sedute più larghe, di ordinare servizi, comunicare dentro e fuori, ricevere comunicazioni e connettersi.

MILAN, DE STEFANO IN ESCLUSIVA: “PIF-REDBIRD: LA VERITÀ E IL PESO DEL NUOVO STADIO”

Parla Sala

È intervenuto anche il Primo Cittadino Sala, che ha dichiarato:

“Non mi opporrei ad uno stadio fuori da Milano, ma dobbiamo fare di tutto perché le due squadre restino qui. L’Inter non ha fatto atti dimostrativi per Rozzano, mentre il Milan è in una situazione diversa. Ha presentato un’istanza per San Donato. Ci devono dire se questo vuol dire rinunciare al progetto San Siro del 2019, considerando per certo il vincolo sul secondo anello. Oggi presentiamo lo studio sul nuovo San Siro con la speranza che si risollevi l’interesse delle squadre o di una delle due”.

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate