Nuovo stadio Milan, novità San Donato: inammissibile il referendum “no stadio”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Niente referendum contro il nuovo stadio del Milan a San Donato: è arrivata la comunicazione del Comune sulla decisione del Collegio dei Garanti

Era atteso per la giornata di oggi il responso del Collegio dei Garanti del Comune di San Donato circa la richiesta di referendum del “Comitato No Stadio” per la costruzione del nuovo stadio del Milan. Come era prevedibile per i termini di legge, si è espresso negativamente in merito all’ammissibilità dell’istanza che era stata presentata a inizio febbraio.

Quesito inammissibile

Tale richiesta è stata definita INAMMISSIBILE. Nel comunicato pubblicato in queste ore dal Comune della provincia di Milano, si legge che il Collegio ha indicato, tra le varie motivazioni, che “il quesito referendario è diretto a incidere su materia di competenza non esclusiva del Comune di San Donato Milanese e, in ogni caso, sarà oggetto di variazione della pianificazione urbanistica comunale, constatazioni che pongono in rilievo il profilo di inammissibilità dell’iniziativa referendaria”.

Dunque, non ci sarà alcun referendum popolare che possa impedire al Milan di costruire il nuovo stadio in terra sandonatese. Il Sindaco Francesco Squeri conclude così: “Ho immediatamente provveduto a trasmettere la comunicazione al Comitato promotore e al Consiglio comunale”.

Ultime news

Notizie correlate