Nuovo stadio Milan, Salvini attacca Sala: “Tempo e soldi buttati”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato il 21-11-2000. Laureando in Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo all'Università Cattolica del sacro cuore di Milano. Redattore di Radio Rossonera, innamorato del Milan e dello sport in generale.

Il tema del nuovo stadio del Milan è al centro del dibattito pubblico, Salvini spinge per nuove soluzioni: Sala ha danneggiato i milanesi

Ormai è chiaro ed evidente che il Milan voglia disporre di un nuovo stadio, restano da definirsi le modalità. Le ipotesi aperte sono chiare: ristrutturare San Siro o costruire un nuovo impianto a San Donato. Il sindaco di Milano, Beppe Sala, fa il tifo per la prima ipotesi e rassicura i tifosi in merito all’indagine aperta su RedBird e la proprietà del Milan. Il vice presidente del Consiglio, Matteo Salvini, è di un’altra idea e non perde l’occasione di attaccare il rivale politico.

Salvini va di fretta, Sala chieda scusa

Matteo Salvini ha espresso la sua idea sul nuovo stadio del Milan, l’ANSA ha riportato le sue dichiarazioni.

“Conto in un nuovo stadio del Milan e in un nuovo stadio dell’Inter. C’è bisogno di nuovi stadi in tante città italiane, fatti dai privati. Parlo non da tifoso, ma da ministro. Io lascerei libera iniziativa ai privati tagliando la burocrazia, concedendo permessi rapidamente, portando infrastrutture là dove servono perché stadi nuovi e moderni sono più sicuri. Stadi fatti dai privati che ci devono guadagnare. Da milanese, mi dispiace che il sindaco di Milano abbia fatto perdere anni e soldi ai milanesi perché poi le squadre andranno fuori città.

Ultime news

Notizie correlate