Nuovo stadio Milan, botta e risposta Salvini-Sala “Non ha mai lavorato”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Duro scontro tra Sala e Salvini sul tema nuovo stadio di Milan e Inter: botta e risposta dai toni molto accesi tra i due

Lo scontro sul nuovo stadio di Milan e Inter è diventato anche politico: nella giornata di ieri c’è stato un botta-risposta tra il sindaco di Milano Sala e il Ministro dei Trasporti Salvini. I toni della discussione, riportata da Repubblica-Milano, sono stati abbastanza accesi e diretti.

Botta e risposta

Di seguito, lo scambio di opinioni (e non solo) avvenuto tra il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e il Ministro dei Trasporti, Matteo Salvini sul tema del nuovo stadio di Milan e Inter e, ovviamente, di San Siro.

Ad inaugurare le danze è stato il leader della Lega e noto tifoso rossonero: «Conto in un nuovo stadio del Milan e in un nuovo stadio dell’Inter. Parlo non da tifoso ma da ministro. Da milanese mi dispiace che il sindaco abbia fatto perdere anni e soldi ai cittadini perché poi le squadre andranno fuori città».

La risposta di Sala non si è fatta attendere: «Purtroppo, il ministro Salvini non ha alcuna competenza manageriale. Vive in un mondo in cui tutto sembra dipendere dalla “volontà” politica e rilascia dichiarazioni in libertà che non hanno nessuna attinenza con la realtà. Non aver di fatto mai lavorato lo porta solo a sognare ponti e altre opere di fantasia, ma senza preoccuparsi della fattibilità pratica. Come se contassero solo le parole. In realtà ciò che conta sono i fatti».

Ultime news

Notizie correlate