Nuovo stadio Milan, Furlani: “Così operiamo monchi. Avanti a San Donato”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

La strada del Milan è quella del nuovo stadio a San Donato Milanese: l’AD Furlani ha ribadito la volontà del club, anche su San Siro

Il Milan continua forte sul progetto della costruzione del nuovo stadio del club a San Donato Milanese. A ribadirlo è stato l’AD Giorgio Furlani in un’intervista alla Gazzetta dello Sport, dopo aver parlato del futuro di Stefano Pioli e del nuovo organigramma societario con Zlatan Ibrahimovic.

Prima di entrare nel merito e di parlare anche dell’opzione San Siro, l’AD ha ribadito quanto sia importante per un club come il Milan dotarsi di un nuovo stadio: “Oggi tutte le risorse generate vengono reinvestite per costruire una squadra sempre più forte e in grado di lottare per vincere“. I nuovi ricavi, continua Furlani, arriverannocertamente dallo stadio“. “Per essere veramente e costantemente competitivi in Europa“, spiega l’AD, “devi stare al passo con gli altri club e senza uno stadio che sia adeguato al 2024, e non al 1960, di fatto operi monco“.

San Donato e San… Siro

Per quanto riguarda invece i progetti, quello del nuovo stadio a San Donato Milanese e quello della ristrutturazione di San Siro, l’AD del Milan ha fatto alcune precisazioni. La strada su cui andrà avanti il club è quella del progetto San Donato, “quello che abbiamo trovato più attrattivo“: “Ascoltiamo le varie opzioni, ma la strada maestra resta San Donato, l’ipotesi sui tempi è 2028-2029, ma non mi sbilancio”.

Tra le varie opzioni c’è sicuramente quella per la quale il Comune di Milano sta spingendo da ormai diverse settimane, la ristrutturazione di San Siro con il colosso WeBuild e con la partecipazione dell’Inter. Furlani ha ribadito che “dal sindaco Sala e da WeBuild ci è stata proposta l’idea di un progetto di ristrutturazione di San Siro“, idea della quale però “non conosciamo i dettagli“.

Ultime news

Notizie correlate