Nuovo Stadio, Inter decisa su Milano: Zhang sorpreso da Scaroni

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Anche oggi si parla del nuovo stadio di Milano per Milan e Inter. Su La Gazzetta dello Sport si fa un nuovo punto della situazione.

Il quotidiano scrive così in proposito: “Club insieme o uno di fronte all’altro, come se fosse un derby da vincere? Il tema è il nuovo stadio e le ultime settimane hanno fatto aumentare le nuvole sul cielo rossonerazzurro. Facendo un riassunto delle puntate precedenti, il Milan è uscito allo scoperto con il presidente Paolo Scaroni a fine gennaio: «Se non sarà San Siro, il Milan è disposto ad andare da solo. Non molliamo il colpo, io vi assicuro che il Milan avrà il nuovo stadio»”.

LEGGI QUI ANCHE – L’EX MILAN: “TEMO UN TOTTENHAM A 300 ALL’ORA. FORMAZIONE? LEAO E ALTRI DIECI”

Allora, il Diavolo ha voluto ribadire di aver fretta. Vorrebbe decidere entro aprile su San Siro e sarebbe prontissimo ad andare in solitaria, con preferenza Sesto San Giovanni e più indietro Rozzano e San Donato. Tuttavia, “nessuna presa di posizione ufficiale. Quindi nessuna rottura conclamata del patto stretto con l’Inter alla fine del 2018 per andare insieme anche dopo il Meazza. Ed è proprio questo che rende lo scenario abbastanza confuso. Perché la società nerazzurra non ha risposto al pressing di Scaroni. Ma da viale della Liberazione in questo momento filtra grande perplessità su come il Milan sta gestendo la questione stadio nelle ultime settimane.

L’Inter su San Siro c’è sempre stata, c’è ancora adesso e non vuole certo buttare tutto il lavoro fatto fin qui. Il maxi progetto da 1,3 miliardi complessivi per costruire uno stadio da 65mila posti al posto del Meazza e dare un volto moderno alla storica zona dello stadio di oggi non è mai stato in discussione”.

La posizione dei nerazzurri, insomma, è chiara, come scrive la Gazzetta: “Per loro si va avanti insieme. Il progetto Cattedrale firmato da Populous è un progetto vincente, il migliore che ci può essere per portare nel futuro Inter e Milan e garantire quegli 80 milioni di ricavi in più a stagione che sarebbero vitali per le casse di nerazzurri e rossoneri. I nerazzurri credono nel nuovo San Siro. Vogliono restare nel cuore sportivo di Milano e si aspettano un segnale chiaro e soprattutto ufficiale anche da RedBird. La società di Zhang è tuttora al lavoro con “l’anima Elliott” rimasta dentro il Milan, però avrebbe chiesto di incontrare Gerry Cardinale in questi mesi proprio per suggellare la scelta di costruire lo stadio in comproprietà.

Ma dal Diavolo non sarebbe mai arrivata una risposta, né positiva né negativa”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

San Siro nuovo stadio

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate