Nuovo SanSiro, dopo 4 mesi tutto fermo: arrivano accuse di boicottaggio!

DiDavide Giovanzana

Mar 1, 2022

Quattro mesi dopo la dichiarazione di pubblico interesse per il Nuovo San Siro è ancora tutto fermo, bloccato da dibattiti, referendum e futuri ricorsi al TAR.

Come riporta il quotidiano Libero, ieri c’è stato un altro botta e risposta tra politici per quanto riguarda la costruzione del nuovo impianto. Il capogruppo dei Verdi, Carlo Monguzzi, ha accusato il Comune di boicottare il dibattito pubblico. La risposta del capogruppo PD Filippo Barberis è arrivata subito: “L’amministrazione e io per primo stiamo sollecitando che si acceleri nella presentazione dello studio preliminare di fattibilità aggiornato secondo le importanti modifiche che sono state richieste a partire dal dimezzamento degli indici volumetrici. Se non c’è questo aggiornamento, non c’è l’oggetto del dibattito.”

-Leggi QUI anche “A tutto Savicevic, dal momento del Milan al rapporto calcio-politica”-

Alessandro De Chirico, capogruppo di Forza Italia, si è aggiunto al dibattito sostenendo di non capire il motivo per cui da novembre non è mai stata convocata una commissione consiliare per avviare le pratiche della costruzione del nuovo stadio di Milano.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan