Niang e i ricordi del Milan: “Lì ho imparato, mi sentivo al centro”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

M’Baye Niang ricorda i tempi del Milan in un’intervista a La Gazzetta dello Sport: Mihajlovic, Montella e la Champions League

Oggi all’Empoli con già 4 gol e 1 assist all’attivo su 9 partite, M’Baye Niang è passato anche dal Milan in tre differenti occasioni nel corso degli anni. Percorrendo i diversi periodi della sua carriera insieme a Gazzetta, durante l’intervista ha avuto modo di ricordare il club rossonero, al quale è giunto da molto giovane. Di seguito, un estratto delle sue dichiarazioni al quotidiano.

Su dodici ambienti differenti, legami con Milan e Rennes

LA MATURITÀ – “Al Milan ho imparato e imparare è importante. Ho sbagliato qualche scelta, ma non mi pento. Mi sento ancora benissimo. Solo più maturo di prima”.

I RICORDI DI UNA CARRIERA – “Sono più legato a Milan e Rennes. Bellissimi ricordi. E mi sentivo al centro del progetto. Ho fatto la Champions. Ho avuto al Milan la fiducia di Sinisa Mihajlovic, ma anche con Montella mi sono trovato bene, poi le nostre idee non erano più le stesse. Ma lo stimo tanto”.

Ultime news

Notizie correlate