Milan, Niang ritorna sul palo a Barcellona: “Non so come sarebbe andata”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Era il 2013 e la carriera di Mbaye Niang al Milan fu segnata da un clamoroso errore sul campo del Barcellona: l’ex lo ricorda così

L’ex giocatore del Milan ora all’Empoli, Mbaye Niang, è stato intervistato da Sportmediaset ed è tornato sull’episodio che ha tristemente segnato la sua carriera in rossonero: il palo colpito al Camp Nou contro il Barcellona. Era il 12 marzo del 2013 e i rossoneri furono eliminati dalla Champions League dai blaugrana di Messi con un 1-0 a San Siro e un 4-0 al Camp Nou. Nel match di ritorno, Niang prese un palo clamoroso sul punteggio di 1-0 per il Barcellona, fallendo quella che sarebbe stata l’occasione per il Milan di sperare nei quarti di finale.

Le parole dell’ex rossonero

SUL PALO DEL CAMP NOU: “Non so come sarebbe andata la mia carriera se avessi segnato. E’ stata un’esperienza che ho vissuto e a cui non penso più. Sono piuttosto contento di aver giocato in un contesto del genere contro una grande squadra come il Barcellona, anche se certamente sarebbe potuta andare meglio”.

SERIE A: “Attualmente l’Inter ha un gran bel vantaggio e, se dovesse proseguire su questo passo, sicuramente vincerà lo scudetto anche se dietro ci sono due belle squadre come Juventus e Milan. Noi dobbiamo pensare alla salvezza e se, continuerò a segnare così fino a fine campionato, chiuderò con un bel bottino di gol”.

Ultime news

Notizie correlate