Al-Khelaifi

Scandalo in Qatar: coinvolto il boss del PSG Al-Khelaifi

0 cuori rossoneri

Altro, ennesimo scandalo FIFA: questa volta al centro del ciclone è finito il numero uno del Paris Saint-Germain e dell’ECA, lo sceicco Nasser Al-Khelaifi. Il quotidiano francese Libération ha pubblicato oggi un’inchiesta pesante sul presidente del PSG, accusandolo di essere coinvolto in un giro di ricatti, abusi ed estorsioni nei confronti di Tayeb B., un uomo d’affari franco-algerino di 41 che viveva in Qatar con la moglie e con i figli e che sarebbe finito in possesso di informazioni compromettenti su Al-Khelaifi stesso. L’uomo in questione è finito in carcere in Qatar e ci è rimasto per quasi un anno, dal giorno dell’arresto (13 gennaio 2020) fino al mese di novembre dello stesso anno.

LEGGI QUI ANCHE   -ROCCHI TORNA SULL’EPISODIO SERRA: “SOLO I GIOCATORI HANNO CAPITO”-

Nei documenti in possesso del franco-algerino, il nome di Al-Khelaifi apparirebbe come uno dei nomi coinvolti nelle irregolarità sull’assegnazione della Coppa del Mondo 2022 al Qatar. Lo stesso paese che ospiterà il Mondiale tra pochi giorni, riporta la testata francese, avrebbe arrestato l’uomo “per ordine dell’emiro del Qatar”. Tayeb B. sarebbe stato rilasciato dopo aver consegnato le prove agli avvocati del boss del PSG, ovviamente dietro a forti pressioni psicologiche e sotto la firma di un accordo confidenziale.

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Al-Khelaifi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live