Romagnoli, un veterano con il futuro incerto

0 cuori rossoneri

Dopo essere stato per tanti anni il leader della retroguardia rossonera, Romagnoli ha iniziato la stagione come terza scelta nelle gerarchie di Pioli e con un contratto in scadenza all’orizzonte. Nonostante il tecnico emiliano lo abbia sempre ritenuto il capitano della squadra e uno dei leader dello spogliatoio, il 27enne romano ha vissuto le prime partite nell’ombra di Kjaer e Tomori, ma dopo l’infortunio del danese Romagnoli ha risposto presente.

Leggi QUI Zancan parla del mercato rossonero

L’approdo al Milan

Nell’estate del 2015, Galliani regala al Milan uno dei difensori più promettenti del panorama italiano, prelevando dalla Sampdoria Alessio Romagnoli per una cifra intorno ai 25 milioni. Voluto fortemente da Mihajlovic, l’ex blucerchiato entra subito negli schemi del tecnico serbo disputando una discreta prima stagione. Nelle stagioni seguenti, il 13 rossonero è stato sempre visto come la figura chiave del Milan, questo fatto è stato ampliato da anni difficili della storia milanista con giocatori che arrivavano e poco dopo partivano. Alessio invece, si è sempre trovato pronto quando il Milan era in difficoltà.

L’erede della fascia da capitano

Con l’addio di Bonucci nell’estate del 2018, la società si trova a dover scegliere il nuovo capitano del Milan. Con Donnarumma ancora molto giovane e Calabria alle prime stagioni in Serie A, la scelta è caduta su Romagnoli, che ha saputo dimostrare fuori e dentro il campo di essere la figura ideale per quel ruolo, infatti 4 anni dopo quella scelta, la fascia è ancora sul suo braccio.

Romagnoli ritorna titolare

Con l’infortunio di Kjaer, Romagnoli è tornato titolare, formando la coppia centrale difensiva con Tomori. L’ex Roma non ha vissuto un grande inizio di stagione, le volte in cui è stato chiamato in causa non sempre ha reso come ci si aspettava, suscitando un po’ di malumore tra i tifosi dopo l’infortunio del danese. Il 13 rossonero, con il passare delle partite, ha mostrato di essere un difensore da Milan contribuendo agli ottimi risultati conquistati dai rossoneri in partite molto complicate nonostante le voci sul rinnovo che da qualche tempo girano intorno Milanello.

I numeri con la maglia del Milan

Ad oggi sono 242 le presenze di Romagnoli con la maglia rossonera tra campionato e coppe. In queste 242 partite l’ex Samp è andato in goal per 12 volte. Quest’anno, si è tolto lo sfizio di esordire in Champions League e farlo con la maglia del Milan, purtroppo per lui e per la squadra la partita è terminata 2-1 per l’Atletico Madrid.

photocredits:acmilan.com

 

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live