Rinnovo Tonali: spunta il retroscena sulla firma dell’estate scorsa

0 cuori rossoneri

Nelle colonne della sua edizione di oggi, la Gazzetta dello Sport ha rivelato un retroscena sul rinnovo dello scorso anno di Sandro Tonali. Per diventare quello che è diventato oggi, il numero 8 del Milan ha dovuto firmare per tre volte in tre anni: la prima il 9 settembre del 2020, la seconda l’estate scorsa e la terza ieri. La storia che c’è dietro alla seconda firma di Sandro la sappiamo bene: dopo un’estenuante trattativa con il Brescia per rivedere i termini dell’accordo per esercitare il diritto di riscatto è stata la volontà del giocatore ad essere decisiva e determinante.

LEGGI QUI ANCHE   -Verhaeghe (pres. Bruges): “Noa Lang? Ha parlato col Milan, ma alla fine…”-

Tonali, scrive la rosea, scelse non solo di tagliarsi lo stipendio, ma di firmare il contratto… in bianco. Pur di non lasciare quella che da sempre è la sua squadra del cuore, Tonali non chiese di quanto l’ingaggio sarebbe stato diminuito: lo scoprì solamente mentre stava andando a Casa Milan per firmare il contratto. Una scelta che ha pagato, visto che il nuovo stipendio del numero 8 è il doppio rispetto a quello precedente (da 1,3 a più di 2,5 milioni di euro a stagione).

Dopo la firma di ieri, Sandro ha voluto lanciare sui propri canali social un messaggio ai tifosi rossoneri: “Sono molto felice di questo rinnovo e di essermi legato ancora più a lungo al Milan. Sapete quanto sento i nostri colori sulla pelle. Vi ringrazio per il sostegno che ci state dando. Continuate a darcelo perché insieme potremo raggiungere grandi obiettivi. Forza Milan!”.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

photocredits: acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live