Premier League: quanti esuberi!

0 cuori rossoneri

Premier League: quanti esuberi!

La finestra di gennaio è spesso quella degli esuberi: giocatori che non trovano spazio nelle proprie squadre e che diventano vere e proprie occasioni di mercato. Kickest ha indivudato 7 profili relegati alla panchina in Premier League che potrebbero fare comodo a parecchie squadre italiane.

Juan Mata
In forze al Manchester United, classe 1988, quest’anno nel campionato inglese non è sceso in campo nemmeno un minuto. Cambiare area potrebbe essere una soluzione per concludere al meglio una carriera grande e vincente come la sua.

Amad Diallo
Rimaniamo tra i Red Devils: il baby talento ex Atalanta non è stato mai impiegato in campionato ed è stato convocato solo una volta con i grandi. Siccome nemmeno Rangnick sembra intenzionato ad offrirgli spazio in prima squadra, potrebbe tornare in Italia visto che conosce già il campionato (1 gol in 4 apparizioni con la maglia della Dea).

Divock Origi
Ad Anfield, Origi è quasi un idolo anche se gioca veramente poco. Quest’anno la musica non è cambiata: solo 38 minuti in campionato (con 2 gol).

Andrij Yarmolenko
Solo 9 presenze per l’ala destra ucraina con la maglia del West Ham questa stagione. C’è da dire però che la sua avventura inglese è sempre stata condizionata da troppi infortuni, su tutti la rottura del tendine di Achille

Malang Sarr
Il difensore mancino nato nel 1999 del Chelsea era considerato uno dei difensori più promettenti del calcio francese. Eppure quest’anno alla corte di Tuchel ha trovato spazio solamente una volta in campionato. Forte fisicamente, veloce, con una buona tecnica e bravo anche nell’uno contro uno, Sarr ha tutto quello che un difensore moderno deve avere. Il nome è stato associato proprio al Milan negli ultimi giorni, alla ricerca di un altro colpo alla Tomori arrivato anch’egli dal Chelsea.

Nikola Vlasic
Altro profilo sul quale il Milan è stato per tanto, tanto tempo. Soffiato ai rossoneri dal West Ham per 30 milioni quest’estate, il talento croato classe 1997 non è riuscito a lasciare il segno in Premier League: appena 216 minuti giocati, 2 volte soltanto da titolare.

Lyanco
Il centrale brasiliano, dopo le esperienze con Torino e Bologna, è partito dalla Serie A verso l’Inghilterra nell’ultima sessione estiva ma ha trovato poco spazio: solo 347 minuti in totale.

photocredits: whufc.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live