Roberto Tasca nuovo stadio

Nuovo Stadio: tra i club e il Comune di Milano la rottura sembra vicina

0 cuori rossoneri

La strada che dovrebbe portare al nuovo stadio è una strada in salita e tortuosa. Ogni giorno sembra quello buono per … scoprire un nuovo ostacolo. Nel pezzo di quest’oggi pubblicato da Libero, sembra che tra Milan e Inter e il Comune di Milano si faccia a gare per trovare pretesti per far saltare l’operazione. Tutto lascia pensare che la rottura definitiva è vicina.

La questione progetto definitivo sembra l’oggetto del momento. “Per dare il via al dibattito pubblico le squadre dovrebbero presentare il progetto definitivo, passaggio che non hanno ancora fatto” così il Sindaco Sala che poi aggiunge: “Io capisco anche le squadre, loro dicono che per fare un vero progetto esecutivo servono tanti soldi e che nell’incertezza tanti soldi non li mettono”.

L’assenza del progetto esecutivo impantana il percorso. Ha corroborare il tutto le parole di Carlo Monguzzi, capogruppo dei Verdi in Consiglio Comunale: Le squadre dicono di aver mandato il progetto e che non manderanno nient’ altro. Il Comune dice che invece aspetta il progetto. la nostra proposta è che il Comune invii quello che ha alla Commissione nazionale e la Commissione deciderà se è sufficiente ad avviare il dibattito pubblico. Altrimenti è tutto fermo”.

Leggi QUI – Le dure parole del giornalista De Paola su Donnarumma

Il Sindaco Sala puntualizza: Il dibattito pubblico bisogna farlo. Quello che sostengo è che il dibattito non allunga i tempi rispetto ai ricorsi che sono stati fatti e la richiesta di referendum. Il dibattito pubblico automaticamente annullerebbe il referendum. Il problema è se le squadre avranno ancora la pazienza per aspettare alcuni mesi o no. D’altro canto se andassero a Sesto San Giovanni, o da qualunque altra parte, è chiaro che i terreni vanno bonificati e poi va fatto un piano di mobilità quindi sicuramente nei tempi non ci guadagnano molto. Ma non sono così irrispettoso da dire che stanno sbagliando”.

Ma il Sindaco di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano, replica al suo “collega” di Milano in maniera secca e decisa: Realizzare il nuovo stadio a Sesto San Giovanni, invece, non sarà complicato viste le norme urbanistiche e le bonifiche già in corso delle aree Falck. Noi abbiamo le aree dismesse più grosse d’Europa, lo spazio c’è ed è disponibile, ma per poter prendere una decisione di questa natura bisogna essere in tre ad essere d’accordo: il Comune, la proprietà e le due società Inter e Milan. Il Comune, come nel 2018, anche oggi dà la sua disponibilità ad ospitare il nuovo stadio”.

In tutto questo c’è il silenzio assordante delle due società. Si resta in attesa di nuovi colpi di scena o una svolta definitiva.

Roberto Tasca nuovo stadio

 

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live