Milan, ora devi essere perfetto! Le insidie del calendario

0 cuori rossoneri

A nove partite dal termine della stagione, il Milan ha 3 punti di vantaggio sul Napoli e 4* sull’Inter: cosa riserva ora il calendario?

Con 27 punti ancora a disposizione, le potenziali concorrenti per lo scudetto sono ancora tante: escludere la Juve è impossibile, sia visti i risultati recenti delle prime 3 che visti quelli della Juve stessa, che non perde in Serie A dal 27 di novembre (contro l’Atalanta). Il Milan però ora ha tutto nelle sue mani, e non ci sono asterischi che tengano: il primato è in solitaria.

A livello di calendario, occhio a dire che quello rossonero non presenti insidie, o meglio, che ne presenta meno rispetto a quello delle concorrenti. Questo perché la squadra di Pioli, nonostante abbia già giocato sia con le tre concorrenti (Napoli, Inter, Juventus, tra l’altro senza perdere) che con la Roma, deve ancora affrontare degli ostacoli tosti, come dimostrano i recenti risultati di Napoli ed Inter.

-Leggi QUI anche le parole del sindaco di Sesto San Giovanni sul nuovo San Siro-

Le partite con le big per il Milan sono ancora due: a Roma contro la Lazio (24 aprile) e in casa contro l’Atalanta di Gasperini (15 maggio), squadra che a San Siro non perde dal 2013/2014. Prima di finire la stagione sul campo del Sassuolo (22 maggio), i rossoneri dovranno affrontare in casa anche Bologna, Genoa ma soprattutto la Fiorentina di Italiano, che anche senza Vlahovic rimane una squadra difficile da affrontare; in trasferta invece mancano le sfide con Cagliari (sabato sera), Torino e Verona: occhio a queste ultime due, che ieri hanno messo in seria difficoltà rispettivamente Inter e Napoli.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

photocredits: acmilan.com

Dalla categoria News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live