Leghe e FIFPro contro la FIFA per il nuovo Mondiale per club

0 cuori rossoneri

Gianni Infantino nella conferenza stampa di chiusura della Coppa del Mondo 2022 in Qatar ha lanciato i piani futuri del massimo organo mondiale del calcio. Il presidente della FIFA tra i tanti annunci ha rilanciato l’idea del Mondiale per club allargato dal 2025.

Le dichiarazioni del presidente della FIFA hanno fatto storcere il naso a molti. Il nuovo format del Mondiale per club è sempre stato un obiettivo di Infantino, ma l’idea era stata accantonata negli anni del COVID. Lo svizzero aveva deciso di procedere con le discussioni coinvolgendo tutte le parti coinvolte sia le confederazioni Uefa e CONMEBOL, oltre al sindacato dei calciatori e i rappresentanti delle leghe.

 

 

LEGGI QUI INFANTINO: “MIGLIOR FASE A GIRONI DI SEMPRE AL MONDIALE”

Il numero 1 della FIFA ha spiazzato tutti con l’annuncio di ieri corredato da un salto di qualità rispetto all’idea iniziale del nuovo Mondiale per club. Infantino ha parlato di 32 squadre invece delle 24 pensate originariamente. Così sono arrivate le pronte risposte delle leghe (World Leagues Forum) e del sindacato mondiale calciatori (FIFPro).

Il WLF ha accusato la FIFA di venire meno agli accordi presi sul calendario post-2024 con queste parole nel comunicato:” Queste decisioni sono state prese unilateralmente senza consultare, e tanto meno concordarle, con coloro che ne sono direttamente interessati: le leghe, i loro club membri, i giocatori e i tifosi”. Le leghe hanno accusato Infantino di congestionare il calendario con la conseguenza di nuovi infortuni.

La FIFPro è insorta con un comunicato durissimo all’annuncio unilaterale del presidente della FIFA sul nuovo Mondiale per club. Qui un estratto della nota dove viene criticato il metodo: “Nonostante l’intesa raggiunta dalla Fifrpo con la Fifa la scorsa settimana, che prevedeva una negoziazione congiunta del calendario internazionale delle partite prima del Congresso della Fifa del marzo 2023. Queste decisioni sono state prese unilateralmente senza consultare seriamente i giocatori e tanto meno concordarle con loro”. Il comunicato prosegue accusando la FIFA di mettere in pericolo la salute dei calciatori.

Gianni Infantino, presidente della FIFA, ha precisato che le negoziazioni con le parti continueranno prima di definire il progetto nel suo complesso.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Dalla categoria News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live

EnglishGermanItalianSpanish