Leao condannato a pagare 16,5 milioni: le ultime

0 cuori rossoneri

Una vicenda vecchia di 3 anni continua a tormentare Rafael Leao. L’attaccante del Milan, in gran forma nell’ultimo periodo, è stato condannato dalla Corte d’Appello portoghese al risarcimento di 16,5 milioni di euro alla società dello Sporting Lisbona, dove ha mosso i primi passi fra i professionisti.

Come riporta Record, la causa della sentenza fu mossa in seguito alla rescissione unilaterale del contratto da parte di Leao e diversi suoi compagni nella stagione 2018/19. Questa scelta fu presa in risposta a un’aggressione da parte dei tifosi biancoverdi, furiosi per la mancata qualificazione in Champions League. Il Lille si appropriò quindi dell’attaccante quella stessa estate, e a parametro zero.

Tuttavia la Corte Arbitrale sentenziò come illegittima la suddetta conclusione del rapporto con il club, e condannò il portoghese a pagare una porzione della clausola rescissoria: 16,5 dei 45 milioni previsti, comunque più di quanto guadagnato in carriera finora da Leao.

La Corte d’Appello ha confermato la decisione questa settimana, e l’ultima sponda per evitare la salata sanzione sarà il rivolgersi alla Corte Suprema di Lisbona.

Photo credits: acmilan.com

Leggi QUI il futuro di Castillejo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live